Events

HOW_HOSPITALITY&WORKSPACE

Mag 16, 2017 admin

VIVERE, LAVORARE E VIAGGIARE. L’INTERIOR DESIGN PER LA DEFINIZIONE DI NUOVI SCENARI TRA LAVORO E OSPITALITÀ

“Vivere, lavorare, viaggiare: l’interior design per la definizione di nuovi scenari tra lavoro e ospitalità” è un progetto di ricerca focalizzato sullo studio del rapporto e dei processi di ibridazione tra gli spazi dell’ospitalità (principalmente alberghi e ostelli) e spazi di lavoro per i professionisti( ufficio, smart-office. co-working..).

La società moderna è sempre più interessata a vivere processi di spostamento, a causa del proprio lavoro ma anche per vacanze e attività connesse al benessere delle persone. Tutto ciò indica nuovi concetti legati agli spazi di vita, di lavoro e di viaggio; la dimensione “mobile” per un gran numero di attività professionali, supera il concetto tradizionale di ufficio, aprendosi verso un sistema versatile di spazi-servizi che favoriscono il senso di comunità, l’uso di nuove tecnologie e l’integrazione di nuove attività precedentemente dislocate in altri spazi.

Il professor Scullica, cooridinator di FARB RESEARCH (Fondo Ateneo Ricerca di Base del Dipartimento di Design, Politecnico di Milano) spiega: ” Oggi il lavoro non è più un’attività radicata in un luogo, siamo in pieno processo di convergenza per cui sempre più uffici possono ospitare più momenti della nostra esistenza. L’azienda quindi non sarà più solo un ammasso di scrivanie. Ma la trasformazione non può avvenire subito. Servono studi, dibattiti, esperimenti.”

Anche la dimensione “mobile” legata all’ospitalità considera nuovi modi di viaggiare, che trasformano le strutture di ospitalità, da spazi in cui fruire di servizi per la sosta a destinazioni ricercate dal turista contemporaneo.

In base a quanto vi abbiamo scritto, tale ricerca HOW HOspitality&Workscape, nasce con l’intento di esplorare e descrivere queste nuove tipologie spaziali con l’approccio scientifico del design d’interni, focalizzandosi sullo spazio ma anche sui processi e sistemi di relazione tra spazi-arredi-servizi e metodi di comunicazione. In tutto ciò, il Design ha un ruolo molto importante, poichè ha la capacità di comprendere la complessità della società contemporanea e di trovare strumenti e metodi per progettare nuovi spazi, in grado di rispondere ai bisogni dell’individuo e adatti ad interpretare ed esprimere i valori sociali condivisi dalla società contemporanea.

La ricerca e il progetto sugli spazi interni in relazione all’interior design, inoltre, si confronta sempre più con il processo di ibridazione tipologica che vede, ad esempio, interagire i settori e gli spazi del “leisure” con quelli più attinenti la dimensione del “business”.

Il 24 maggio, dalle ore 9, presso il Politecnico di Milano, docenti, esperti, progettisti, consulenti e aziende si confronteranno su questo ambito tematico strategico: la relazione sempre più significativa fra spazi-prodotti e servizi del settore dell’ambiente ufficio con quello dell’ospitalità.

Per avere più informazioni riguardo al programma della giornata visitate il sito www.designforhospitality.com