Architecture

LA LUCE È OSRAM

Mag 19, 2017 admin

NUOVA LUCE PER PIAZZA SANTA MARIA DEI BATTUTI A TREVISO

Il progetto di riqualificazione della Piazza Santa Maria del Battuti, situata nel cuore della città di Treviso, nasce con lo scopo di risolvere il problema della visibilità culturale della piazza degradata a strada.

Il progetto d’illuminazione, parte integrante della riqualificazione architettonica dello spazio urbano, caratterizza il risultato finale della piazza. Il gruppo di progettisti, infatti, ha utilizzato la luce come materiale architettonico per esaltare e valorizzare la teatralità dello spazio e i principali elementi architettonici presenti.

Il sistema di illuminazione utilizzato è quello di OSRAM: tecnologicamente molto avanzato e all’avanguardia, i cui proiettori sono dotati di tecnologia led a bassissimo consumo energetico, ciascuno dotato di connessione wifi per il controllo e la gestione remota degli stessi attraverso scenari, oltre ad innumerevoli altre funzioni intelligenti e possibilità di espansioni future.

“Il progetto illuminotecnico coniuga gli elementi scenografici ed estetici agli elementi di risparmio energetico, di gestione e manutenzione e di comfort visivo che ne fanno un sistema di SMART CITY. La digitalizzazione degli ambienti urbani è fondamentale per il futuro di ogni città e per la fruibilità della stessa” commenta l’Ing. Barbieri.

In particolare l’illuminazione della piazza è stata ideata combinando due sistemi di illuminazione che si integrano tra loro:
1) il “tappeto luminoso”, ovvero un’illuminazione studiata per essere il più possibile uniforme nella piazza che proviene dai proiettori che sono stati collocati a ridosso delle facciate degli edifici. Tale illuminazione può essere modulata di intensità, con il sistema di controllo che consente di gestire singolarmente ogni apparecchio. Inoltre, è stata sfumata nei bracci della piazza per armonizzarsi con le luci del resto della città.
2) l’”illuminazione d’accento” ottenuta grazie a proiettori direzionabili a LED, che, posizionati in punti specifici, hanno il compito di esaltare gli elementi architettonici di maggior rilievo della piazza e sono in grado di interagire con le persone e l’arredo urbano.