Architecture

WILD COAST TENTED LODGE

Mag 29, 2017 admin

LUSSO DAL CUORE GREEN, NATURA SELVAGGIA E MATERIALI LOCALI SONO LA CIFRA PROGETTUALE DEL NUOVO SAFARI CAMP NEL PARCO NAZIONALE DI YALA, IN SRI LANKA

Situato nell’estremità orientale del paese, su di un’area di 1.000 metri quadri, il parco nazionale di Yala è una foresta misteriosa popolata da animali selvatici (vi s’incontrano leopardi, elefanti, bradipi, coccodrilli), che affaccia su una spiaggia incontaminata. L’affascinante, a tratti impervio, paesaggio è caratterizzato da rocce metamorfiche, affiorate in superficie, che campeggiano nella foresta secca tropicale. Ed è proprio a questi imperiosi massi che s’ispira il progetto di hospitality di prossima inaugurazione, commissionato da una famiglia locale proprietaria del noto brand di tè Dilmah, e firmato da due studi: Nomadic Resort, con uffici in Sri Lanka, Olanda e Sudafrica, specializzato in prefabbricati di charm destinati all’hospitality di lusso, che ha sviluppato il progetto architettonico e d’esterni, e il Bo Reudler Studio, con sede ad Amsterdam, responsabile del progetto d’interni.

Il resort, che verrà inaugurato entro la fine dell’estate 2017, prevede 28 strutture prefabbricate di charm con una superficie interna totale di 55 mq, posizionate attorno a cinque piccoli specchi d’acqua. Se osservata dall’alto, la loro disposizione ricorda l’impronta di un leopardo che incede fascinosamente e con fare un poco minaccioso. Quattro dimore sono dotate di piscina privata e vista esclusiva sull’oceano, le altre, più prossime alla foresta, prevedono un pontile che corre sullo specchio d’acqua, per permettere agli ospiti di godere il safari e la giungla dalla comodità della propria camera.

Gli spazi comuni includono un bar, un ristorante e una reception. Si tratta di strutture aperte, con tetto a volta in legno di bambù ricoperto con tegole in teak.

Il tempo donerà ulteriore fascino ai prefabbricati, rendendoli una cosa sola con l’ambiente naturale che li ospita, ancora più simili, cioè, alle rocce metamorfiche cui sono ispirati. Se la struttura delle ville-tende trae ispirazione dai massi rocciosi, gl’interni ne vanno direttamente al cuore. Una roccia, infatti, cela al suo interno materiali pregiati quali cristalli o altri minerali. Ecco dunque che materiali locali quali pietre locali e quarzo sono protagonisti assoluti del progetto d’interni, che risulta in ultimo uno specchio del paesaggio intorno.

Wild Coast Tented Lodge è un progetto di hospitality che intende stuzzicare i sensi e la fantasia, grazie a un’atmosfera incantata, intima, calda e un poco giocosa. Una bellezza non scontata, che rivela un animo green e totale devozione alla tradizione locale. ‘Sostenibilità e tradizione’ sono infatti state le parole d’ordine nella scelta dei materiali, di costruzione e d’arredo, selezionati tra il meglio dell’artigianalità cingalese, tra cui mattoni in terra e pietra locale, legno di riforestazione e riuso e rame (spiccano, di questo materiale, le bellissime vasche freestanding).