Architecture

UN UFFICIO DIPINTO DI BLU

Giu 09, 2017 admin

LO STUDIO BEST PRACTICE DI SEATTLE PROGETTA I NUOVI UFFICI DI SIMPLY MEASURED

Simply Mesured, azienda con sede a Seattle operante nel campo dell’informatica e delle analisi di mercato, è una realtà in costante crescita. Cresce il business, aumenta di conseguenza il bisogno di spazio interno, di nuove postazioni per la forza vendita e le altre divisioni. Simply Measured, per altro, non è solo una realtà di successo: situata di fronte allo stretto di Puget, a Belltown, ex area industriale ora divenuta il più vivace e popoloso quartiere della città, ricco di bar, ristoranti e gallerie d’arte, si è di recente meritata una posizione nella lista dei “25 migliori società in cui lavorare a Seattle”. Un’azienda che ha a cuore i propri dipendenti, cui vuole offrire spazi fruibili, funzionali, luminosi, che favoriscano lo spirito di squadra e la socializzazione. Non è dunque un caso che  per il recente lavoro di ristrutturazione degli interni, si sia affidata allo studio di architettura e interior design locale Best Practice, noto per una progettazione a misura di utente e che indaga “il sottile equilibrio tra forma, contenuto e funzione”. Il brief presentato allo studio è stato  molto chiaro: donare agli uffici un’atmosfera giocosa, fresca e informale, ricca di spazi condivisi, che comprendesse anche alcuni ambienti più riservati.

Come tema portante ed elemento di organizzazione dello spazio è stato scelto il colore. Non un colore a caso, bensì il blu – nella medesima tonalità che definisce l’identità del marchio – che è stato utilizzato su pareti, soffitti e pavimenti. Si tratta di un escamotage, semplice ma efficace, che aiuta a coinvolgere visivamente, una piacevole alternativa alle scontate pareti bianche che caratterizzano la maggior parte degli uffici. L’informalità degli ambienti è resa forte da alcuni servizi a disposizione dello staff – come la spaziosa cucina corredata da un lungo bancone -, da alcuni elementi a scomparsa – ad esmpio i tavoli da ping-pong nella sala da pranzo, o la “postazione del bagnino” che accoglie la reception- e la zona relax rifinita con pannelli fonoassorbenti piramidali, funzionali e decorativi, naturalmente di colore blu. Tali elementi giocosi dai costi del tutto contenuti, hanno donato brio all’ambiente cancellando ogni aspetto obsoleto. Infine, l’aggiunta di piccole ‘sale d’attesa’ di fianco alle lunghe scrivanie, di un’ampia zona bar che al bisogno si trasforma in spazio per le presentazioni, e di alcune aree meeting riservate a piccoli gruppi, lo spazio risulta in ultimo una rete di ambienti interconnessi tra loro, distribuiti su un unico piano. Luoghi che fluttuano armoniosamente l’uno nell’altro, permettendo ai collaboratori di allontanarsi liberamente dalla propria postazione e lavorare da remoto in qualsiasi parte dell’ufficio si trovino, godendo al contempo di una vista mozzafiato sull’estuario.