Dal 28 settembre al 15 ottobre 2017 la città di Faenza si adorna di prestigio chiamando a sé i riflettori del mondo del design, con la XII edizione del “Premio Nazionale delle Arti 2017 – Sezione design” dal titolo Future is Design.

Il Premio Nazionale delle Arti 2017 – Sezione design si distingue dalle precedenti edizioni a partire dal motto “Future is design”, che identifica significativamente la continua evoluzione del mondo del design. La nuova edizione del Premio avvia un dialogo trasversale con istituti universitari e istituzioni attraverso il collante della formazione, che è innanzitutto il fondamento del triangolo ricerca, produzione e valorizzazione del mondo dell’arte e del design.

      Obiettivi

Il concorso vuole mettere a confronto le ricerche più interessanti e innovative prodotte dalle principali Università e Scuole di Design europee, al fine di valorizzare la progettazione di studenti e Istituti e favorire le collaborazioni tra di essi. L’iniziativa, dunque – in linea con gli obiettivi indicati dalla “Strategia di Lisbona” per lo sviluppo di un’economia della conoscenza – intende arricchire la rete europea della formazione e della ricerca nel settore del Design di Prodotto e della Comunicazione, portando l’attenzione sulla tendenza sempre più attuale di un dialogo rinnovato fra arte, design, architettura e offrendo particolare attenzione a questioni d’innovazione, sostenibilità e rilevanza sociale.

•      La selezione

Il concorso, indetto dall’ISIA di Faenza, ha indicato due ambiti di progettazione, Design del Prodotto e Design della Comunicazione, e quattro tematiche di studio:

–       Experience Design: progettare nuovi modi di comunicare e condividere esperienze.

–       Innovazione diffusa: la conoscenza per disegnare il futuro.

–       Diversità e integrazione: il community design.

–      I linguaggi visivi che reinventano il presente: dialoghi tra design, beni culturali, ambiente urbano e arti visive.

L’open call si è chiusa lo scorso giugno e ha visto una forte e significativa adesione: ben 31 istituzioni italiane e 7 internazionali.

Il 20 luglio la giuria ha selezionato i finalisti, che parteciperanno alla mostra del concorso, e ha individuato i vincitori della XII edizione. I progetti selezionati saranno esposti negli spazi nobili ed antichi della sede dell’ISIA di Faenza in Palazzo Mazzolani. La mostra Future IS Design sarà aperta  dal 28 settembre al 15 ottobre 2017.

•      Giuria e premiazioni

 La giuria di questa edizione 2017 si avvarrà di un organico d’eccezione nominato dal MIUR: Anty Pansera – past president dell’Isia di Faenza e storica del design,  Beppe Finessi – Direttore responsabile della rivista INVENTARIO, l’industrial designer Giulio Iacchetti e Massimiliano Tonelli – direttore di Artribune e responsabile dei contenuti digitali di Gambero Rosso.

La giuria individuerà sei riconoscimenti, tre per la sezione Design del Prodotto e tre per la sezione Design della Comunicazione, che saranno ufficialmente consegnati il 28 settembre 2017 presso la sede dell’ISIA di Faenza, con la partecipazione di cinque rappresentanti del Miur. Per ogni riconoscimento sarà proclamato un primo, un secondo e un terzo premio, oltre alle menzioni speciali dei premi aggiuntivi: una borsa di studio conferita dalla Fondazione Plart di Napoli, due residenze d’artista offerte dalla Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza insieme a Rotary Club di Faenza, due borse di studio da parte dell’A.i.C.C. – Ass. Italiana Città della Ceramica, una borsa di studio offerta dall’azienda Zini di Imola e due workshop presso il Festival Kerning – festival del design della comunicazione a Faenza (giugno 2018).

•      Programma collaterale

La XII edizione del Premio Nazionale delle Arti – sezione design, si distingue anche per l’innovativa proposta culturale, che vedrà un programma ricco e variegato di eventi collaterali sparsi per la città di Faenza. Per saperne di più clicca qui.

 

“Future is design” – Premio Nazionale delle Arti 2017 – sezione design, XII edizione

ISIA FAENZA – DESIGN&COMUNICAZIONE, Corso Mazzini 93 – Faenza

Dal 28 settembre al 15 ottobre 2017