Architecture

LA CASA SUL FIUME

Ott 12, 2017 admin

 

A Greenwater, nello Stato di Washington, sorge una casa di legno che si mimetizza nella natura.

La casa sul fiume nasce su progetto di Robert Hutchison Architecture, studio di architettura con sede a Seattle vincitore di numerosi premi (tra cui il recente 2016 – 2017 Rome Prize in Architecture, assegnato dall’accademia Americana di Roma), e noto per il suo approccio olistico e la costante ricerca di un “equilibrio fra eterno ed effimero”.

Si tratta di una graziosa, compatta “scatola di legno”, di circa 180 metri quadri, con due camere da letto, situata a Greenwater, in prossimità dell’omonimo fiume, nella contea di Pierce, a pochi chilometri da Seattle.

Non distante, il monte Rainier, l’imperioso stravulcano dormiente, il più grande della Catena delle Cascate.

La dimora è esternamente rivestita con cedro rosso locale, materiale che ne suggella l’appartenenza al bosco con cui pare fondersi, separata unicamente da una pedana che, oltre a permettere una delimitazione non aggressiva, tiene distanti i numerosi alci che popolano la zona.

Pensato come una sorta di nido zen, un rifugio per lasciarsi alle spalle la frenesia cittadina, spiccano nella zona giorno le maestose porte finestre che estendono visivamente lo spazio, riempiendolo di luce naturale.

Un moderno camino d’acciaio si pone come elemento centrale della stanza, creando un piacevole contrasto di texture con il legno che domina nei diversi ambienti, e fungendo altresì da elemento di separazione con il patio esterno coperto.

Lo studio Hutchinson sceglie dunque un approccio progettuale in linea con i canoni del design più moderno, fatto di linee nette, pochi – ma pregnanti – dettami architettonici, e un’estetica tanto primordiale quanto accattivante.

Foto Mark Woods