Dal Manifesto per Milano alla mostra in piazza Duomo. Da Eurocucina al Salone del Bagno. Con le nostre interviste ai protagonisti

La 57a edizione del Salone del Mobile.Milano si terrà dal 17 al 22 aprile 2018 (a Fiera Milano Rho) come ha annunciato in conferenza stampa (in aula magna dell’Università Bocconi) il presidente Claudio Luti (foto sotto) aggiungendo la volontà di andare oltre il successo consolidato: “Dobbiamo puntare sull’innovazione e sulla qualità sostenibile, sulla capacità di fare sistema e cultura, sulla volontà di condividere informazioni”. Questa edizione vede infatti rafforzato il legame del Salone con Milano, come esplicitato in un inedito Manifesto. Giuseppe Sala (foto sotto),  sindaco di Milano, ha definito il Salone: “un marchio distintivo della città, che racconta al meglio l’anima intraprendente, giovane, concreta e visionaria della nostra Milano”. Inoltre, dal 17 al 29 aprile, davanti a Palazzo Reale, un padiglione progettato dallo studio Carlo Ratti Associati ospiterà una mostra-installazione sul rapporto tra natura e abitare, con importanti spunti per la progettualità green.

Nel suo intervento, Emanuele Orsini (foto sotto), Presidente di Federlegno Arredo Eventi, ha sottolineato che l’evento ineguagliabile Salone, oltre che per le aziende della Federazione, è uno dei momenti più importanti dello sviluppo del Sistema Italia: “Nella sua arte di progettare mondi, l’arredo-design italiano ha in mano carte importanti per disegnare gli scenari del futuro”.


Michele Scannavini, Presidente dell’ICE, ha fornito dati di rilievo: le esportazioni sono cresciute nel 2017 dell’ 1.7%, sia sui mercati europei sia su quelli lontani, come la Cina, dove l’Italia è ora il primo fornitore di mobili.

In rappresentanza del mondo del progetto si sono espressi anche Stefano Boeri, Carlo Ratti e Fabio Novembre (foto sotto). 

MANIFESTO DEL SALONE DEL MOBILE.MILANO Una dichiarazione d’intenti tra il Salone del Mobile e Milano! Infatti ‘il salone’ come i milanesi lo chiamano (affettuosamente e sbrigativamente alla meneghina) non è solo la più importante delle sue fiere ma è un sistema di connessioni, creatività e innovazione che nella fatidica settimana attira in città più di 300mila persone; un evento che trasmette positività e ‘intraprendenza. La macchina organizzativa ci lavora tutto l’anno insieme alle aziende. Per i milanesi è ormai una tradizione, per tutti è un’esperienza globale. Superata la divisione Salone/FuoriSalone (oggi si parla di Salone Diffuso), si crea una catena virtuosa design – prodotto – qualità – innovazione – città –valore in un unico spazio e in un unico momento. Milano è un nuovo modello di metropoli, proiettata e aperta con il suo dinamismo verso il mondo. Tanto è vero che non ha più un solo centro nevralgico ma ha più spazi, flussi e prospettive. 10 anni fa alcuni criticavano il decentramento della Fiera, progettata da Massimiliano Fuksas, ma il Salone del Mobile ha vinto la sfida: è connesso con il centro città dalla metropolitana e con il treno ad alta velocità che porta a Torino in 50 minuti, a Bologna in 60 minuti e a Firenze in 100 minuti.

EUROCUCINA Siamo alla 22a edizione, con 111 espositori e aprirà spiragli sull’organizzazione e sull’evoluzione futura dello spazio più strategico della casa, che oggi si vuole ‘fluido, ordinato e professionale’. Si conferma l’apertura alla zona living con contenitori modulari, postazioni di lavoro a scomparsa (che al bisogno ricompaiono sotto i riflettori per gli home-chef). Materiali e finiture: ritornano le pietre naturali e i rivestimenti che le imitano, il legno e il metallo. E riappaiono i colori, anche decisi come il viola o il verde.

FKT – Technology For the Kitchen Da 7 edizioni biennali, gli elettrodomestici innovativi affiancano EuroCucina: nel 2018 l’eldom da incasso è sempre più connesso e integrato. Oltre ai prodotti in lancio, all’evento collaterale saranno esposti prototipi, concept e visioni. La smart Kitchen richiede infatti: efficienza, sostenibilità, controllo dei consumi, sicurezza, comodità e perfino intrattenimento. Tra le novità i pannelli solari in-home e le idee per la gestione dell’acqua in cucina.

SALONE INTERNAZIONALE DEL BAGNO Il bagno è diventato una comfort zone digitale, essenziale e sostenibile. Il Salone dedicato è in crescita, con un’area espositiva ampliata che ospiterà quest’anno 228 stand. Risparmio idrico, efficienza energetica, uso di materiali riciclabili e finiture antibatteriche (che limitano l’uso di detergenti) sono già realtà per molti produttori e obiettivo per altrettanti; grazie anche alla tecnologia pervasiva e invisibile!

SALONE SATELLITE Il tema, assegnato ai 650 giovani talenti selezionati, è “Africa / America Latina: Rising Design – Design Emergente”. Questione di assoluta attualità per il salone del design degli emergenti e delle scuole di design nel mondo (con ingresso libero al pubblico da Cargo 4 a Rho Fiera Milano). Comprenderà inoltre per l’America Latina una mostra a cura dei fratelli Campana e una per l’Africa a cura dal designer franco-marocchino Hicham Lahlou, fondatore dell’Africa Design Award & Days. Prosegue infine il concorso SaloneSatellite Award, per facilitare il contatto tra imprenditori e designer emergenti, creatività e produzione.

Altre info su www.salonemilano.it