‘Tales and Tables: new technologies for a new conviviality’ è il nuovo concorso, di Marangoni e Cappellini, con focus sulla ‘convivialità diffusa’ e la tecnologia della comunicazione

L’Istituto Marangoni di Milano, che da anni forma ottimi professionisti nel campo della moda e del design, e Cappellini, azienda conosciuta a livello internazionale per i suoi arredi di top design, lanciano una nuova ed entusiasmante sfida ai giovani progettisti di tutto il mondo.

‘Tales and Tables: new technologies for a new conviviality’ è il concorso internazionale di design che nel 2018 pone come obiettivo ai partecipanti di realizzare un tavolo legato ai concetti di ‘convivialità diffusa’ e tecnologia.

Attorno a un tavolo, infatti, le persone possono condividere momenti di vita quotidiana e di coesione sociale, non solo mangiare insieme, ma anche lavorare o semplicemente comunicare. Il tavolo quindi si lega perfettamente al tema della convivialità. Ai giorni nostri, questi momenti di ritrovo e di partecipazione vengono frequentemente influenzati dalla tecnologia, che si trasforma talvolta in un vero e proprio elemento di disturbo. Quante volte capita di vedere persone sedute allo stesso tavolo, non parlarsi perché intente a ‘smanettare’ su cellulari o tablet? E’ giusto però ricordare che se da un lato la tecnologia allontana, dall’altro unisce: permette, infatti, la condivisione di momenti importanti tra persone fisicamente distanti, acquisendo così una connotazione decisamente positiva.

Ogni concorrente ha tempo fino al 2 maggio 2018 per presentare una relazione che esprima il proprio punto di vista sui concetti presi in esame (convivialità e tecnologia) e sull’obiettivo del progetto, oltre a una tavola corredata di render e disegni che esprimano al meglio l’idea, con o senza elementi tecnologici. La giuria, composta dal corpo dirigente della School of Design, assieme a professionisti di spicco del design italiano e internazionale, tra cui Michele Lupi, direttore di Icon e Icon Design e Giulio Cappellini, progettista, imprenditore e art director di Istituto Marangoni, valuterà i progetti sulla base della coerenza con il tema del concorso, dell’innovazione e della capacità di sintesi del concept.

Il primo classificato si aggiundicherà una borsa di studio offerta dall’azienda Cappellini per partecipare al Master di Contemporary Furniture Design, che si svolgerà nella School of Design di Istituto Marangoni a partire da ottobre 2018, oltre alla possibilità di una esclusiva internship in Cappellini.

Per tutte le informazioni sul concorso: http://www.istitutomarangoni.com/it/news-event/4-cappellini-design-contest-tales-tables-new-technologies-new-conviviality/