Il sistema configurabile Koan nasce dalla fusione di ricerca e tecnologia con la tradizione d’ispirazione orientale dei pannelli fissi e scorrevoli

Lualdi, azienda che dal 1960 produce porte e progetti tailor-made per interni residenziali e contract, durante il Salone del Mobile 2018 presenterà il sistema configurabile Koan, progettato dal pluripremiato studio italiano di architettura e interior design Kokai Studio (fondato nel 2000 a Venezia dagli architetti Filippo Gabbiani e Andrea Destefanis).

 

Koan, composto da pannelli fissi e scorrevoli, unisce la luminosità di vetro e alluminio al calore del legno, creando una perfetta coesione tra tecnologia e tradizione d’ispirazione orientale. La combinazione di listelli verticali, che si alternano su lunghezze variabili, sottolinea il valore del pannello vetrato che offre allo sguardo un ritaglio ‘scenografico’ dello spazio che va oltre il concetto di porta.

Koan nasce da un lavoro costante di sperimentazione e ricerca su materiali e finiture destinati a configurare gli spazi del vivere quotidiano. Il continuo confronto tra progettisti ha dato vita a una linea di prodotti custom, tra cui Koan, che sottolineano la grande flessibilità aziendale e produttiva.