Events

Lo studio Rooms in mostra a Milano

Mag 17, 2018 admin

Rooms, studio georgiano di design da collezione, ha riassunto i suoi 10 anni nella mostra ‘Sculpting in time’ aperta dal Fuorisalone a fine maggio 2018 alla Salvatore Lanteri Gallery

Rooms, Sculpting In Time [photo Mattia Iotti]

Le due designer Nata Janberidze e Keti Toloraia, fondatrici dello studio Rooms di Tbilisi, amano osservare cose, date di solito per scontate, e poi tradurre le loro riflessioni in sculture uniche e forme semplici, ispirate a oggetti creati centinaia di anni fa, espressioni di una vita vissuta attraverso una nuova consapevolezza. Hanno inoltre voluto mostrare l’attaccamento alle loro radici, alla natura e architettura caucasica con i tappeti ideati per cc-tapis e con le collezioni ‘Wild Minimalism’ e ‘Life on Earth’, fino ad andare al cuore della loro ricerca espressiva con il progetto ‘Alkemy-Turning Into Gold’. Alla loro carica poetica e di scavo antropologico, Nata e Keti, amiche fin dai tempi degli studi, affiancano un’intensa attività per i settori residenziale, dell’ospitalità e il retail.

Nata Janberidze e Keti Toloraia hanno fondato Rooms a Tbilisi nel 2007 [Photo Mattia Iotti]

Mostra ‘Sculpting in Time’ di Rooms alla Salvatore Lantery Gallery a Milano, 2018 [Photo Mattia Iotti]

Rooms presenta, presso la Salvatore Lanteri Gallery, quattro collezioni caratterizzate da materia grezza e stile essenziale, chiarezza e consapevolezza, semplicità e gioia di vivere.

Collezione Life on Earth di Rooms [Photo Mattia Iotti]

Rooms ha inoltre disegnato per cc-tapis ‘The Night of a Hunter’, serie di ‘tappeti magici’, realizzati a mano da artigiani tibetani, in cui si raccontano il cielo stellato delle montagne del Caucaso, i cervi e i leoni dei vecchi tappeti georgiani, la bellezza e il mistero della natura selvaggia.

Tappeto collezione ‘The Night of a Hunter’. design Rooms per cc-tapis

Nella collezione ‘Wild Minimalism’ (2016-17) emerge il desiderio di tornare alle radici attraverso la rivisitazione di arredi etnici georgiani e alle forme architettoniche dell’era sovietica.

[Photo Guram Kapanadze]

‘Alchemy-Turning Into Gold’ (2017), è l’aspetto alchemico del lavoro delle due designer georgiane, che, come gli antichi alchimisti, cercano la ‘trasformazione del piombo in oro’, oggi attraverso il miglioramento delle cose e la propria trasformazione psicologica. [Giulia Bruno]