23A Casa Emergency, i mondi del design e dell’impegno umanitario a confronto sulla vita nei territori di guerra; seguirà un concorso per i 25 anni dell’associazione di Gino Strada

Sabato 26 Maggio 2018 si svolge a Casa Emergency (via Santa Croce 19, Milano) Design contro la Guerra’: un pomeriggio di confronto e scambio di idee tra esperti di design e persone impegnate in azioni umanitarie sulle condizioni di vita e gli interventi possibili nelle zone di guerra.

L’evento è promosso da Emergency con SOSdesign (info massimo@sos-design.org ), programma di raccolta didee e di fondi nato nel 2001 allinizio dell’ultima guerra afghana. Design contro la guerra’ è anche un primo passo necessario per definire il brief del concorso di idee per ambienti, prodotti e servizi per le popolazioni che vivono in zone di guerra, che sarà lanciato a settembre 2018. I risultati saranno visibili al pubblico a maggio 2019, in occasione del 25° anno dalla fondazione di Emergency, attraverso una mostra dei progetti selezionati, la premiazione, un incontro sugli sviluppi e gli scenari aperti e una mostra-mercato di oggetti di design, venduti a sostegno dello sviluppo dei prototipi vincitori. [Chiara Sgreccia]

In programma sabato 26 maggio:

  • Dalle h 15.30 alle 17.00, in giardino, workshop di Design Thinking, condotto da Nicolas Baudin, Roberta Conditi, Fabio My, Massimo Bruto Randone, Irina Suteu e Pietro Urbani, che ha coinvolto i partecipanti in un dibattito sulla possibilità di ideare ambienti, prodotti e servizi per le popolazioni in guerra, tema stesso del concorso.

  • Dalle h 18.00 alle 19.30, un incontro pubblico focalizzato sul concetto di ‘Emergenza del progetto’ protagonisti: Silvia Botti (direttore di Abitare), Giulio Iacchetti, designer, Gabriele Rabaiotti, Assessore Lavori pubblici e Casa del Comune di Milano, Enrico Vianello, architetto di TAM Associati, Francesco Zurlo, Vice- preside della Scuola di Design del Politecnico di Milano.