Matteo Stucchi, dall’autoproduzione di sinuosi vasi in ceramica, nel 2018 è passato a creare per brand del legno e del wallcovering

Matteo Stucchi con i suoi vasi in ceramica (Photo Federico Mazzetto)

Ventiseienne milanese, Matteo Stucchi, dopo la laurea in Industrial Design, ha imboccato la via dell’autoproduzione con una serie di vasi in ceramica ispirati al corpo femminile, come matrice della bellezza e della creatività. Matteo presenta se stesso come ‘product & graphic designer’, in effetti nel 2018 collaborando con due brand diversi come Tornilegno e Limonta Wall di Limonta 1893, ha espresso la sua duplice vocazione per il prodotto tridimensionale e per l’estetica delle immagini. Il tutto con una certa allegria, anche nell’uso dei colori.

I vasi da sin. South e West (Photo Matteo Stucchi)

Così descrive il perché profondo dei suoi vasi, dedicati a corpi di donne di ogni latitudine del mondo: “Il femminile, oggetto del desiderio maschile, è sublimato in vasi antropomorfi, omaggio all’amore per la vita e la bellezza”. Donna nella natura, dell’inizio, della costante trasformazione, il West, si unisce alla donna asciutta, quasi androgina, dall’infinita grazia che è metodo e rigore, l’East.

Vasi da sin. North e East (Photo Matteo Stucchi)

Nord e Sud rivelano, l’uno, il respiro forte e ambizioso come il freddo e l’azzurro del cielo, l’altro, la calda sinuosità pigra e seducente del sud del mondo.

Per l’azienda Tornilegno il giovane progettista ha disegnato due tavolini: uno che ricorda il rocchetto delle sarte, con garbata ironia fuoriscala; l’altro invece è un elegante gioco di materiali e forme.Matteo Stucchi dichiara di voler progettare per “un abitare improntato a bellezza e comfort” Segno rigoroso ma ricco di fantasia, nei suoi lavori la forma geometrica sposa quella organica.

Tavolino Nesso in castagno e ferro (a destra) e sgabello/tavolino Spoletta in massello di castagno, per Tornilegno (Photo Riccardo Ferrato)

Per la collezione ‘Italian Wall Couture’ di Limonta Wall di Limonta 1893, Stucchi ha spaziato da tratti pittorici a geometrie precise, da effetti materici come il marmo ai macropattern fino a sovrapposizioni di simboli, velati da una patina del tempo.

Wallpaper Incontri, Matteo Stucchi per Limonta Wall (Photo courtesy Limonta 1893)

 

Wallpaper H2O, Matteo Stucchi per Limonta Wall (Photo courtesy Limonta 1893)

Arte, poesia, musica ispirano Matteo Stucchi, inducendolo a rivivere il passato in segni evocativi, raffinati, quasi misteriosi.

[Text Giulia Bruno]

Wallpaper Sapienza, Matteo Stucchi per Limonta Wall (Photo courtesy Limonta 1893)