Events

The Florence Experiment: uomo, natura e scienza

Lug 02, 2018 admin

Uomo e natura protagonisti dell’eccezionale evento ideato a Palazzo Strozzi dall’artista Carsten Holler con il neurobiologo vegetale Stefano Mancuso

Gli scivoli simmetrici di Carsten Holler collegano il loggiato con il cortile di Palazzo Strozzi

La relazione tra umani e piante è al centro del grande esperimento collettivoThe Florence Experiment‘ che coinvolge, fino al 26 agosto 2018, la facciata e il cortile di Palazzo Strozzi (www.palazzostrozzi.org) con il centro di cultura contemporanea la Strozzina (www.strozzina.org) e richiama la partecipazione attiva del pubblico.

Due monumentali scivoli, simmetrici e alti circa 20 metri, congiungono il loggiato del secondo piano al cortile; lo spazio-laboratorio allestito nella Strozzina si collega direttamente con la facciata esterna del Palazzo, con il fine di mostrare gli effetti delle percezioni umane sulla crescita delle piante. L’esperimento si compone, infatti, di due differenti parti: i visitatori sono invitati a scendere gli scivoli portando con sé una pianta di fagiolo; i parametri fotosintetici e le molecole emesse come reazione alla discesa e alla vicinanza a una persona, sottoposta alla medesima esperienza, sono poi analizzati dal team di scienziati nel laboratorio della Strozzina.

Il laboratorio di analisi interno alla Strozzina

Nel laboratorio sono inoltre allestite due sale cinematografiche: in una sono proiettate scene di film horror, nellaltra spezzoni di film comici; le reazioni di paura o divertimento dei visitatori producono composti chimici volatili differenti che, attraverso due condotti di aspirazione, vengono direttamente trasportati sulla facciata di Palazzo Strozzi, influenzando la crescita di piante di glicine rampicanti, disposte su grandi strutture tubolari a forma di Y e creando una sorta di grafico vegetale che illustra linterazione tra le emozioni umane e il comportamento delle piante.La sala cinematografica con proiezione di film horror

I risultati del progetto – nato dalla collaborazione tra lartista Carsten Höller e il neurobiologo vegetale Stefano Mancuso, autore di ‘Plant revolution‘ – non sono ancora noti ma l’esperimento mira a una nuova consapevolezza sull’interazione tra uomo e organismi vegetali, conducendo alla determinazione di concetti quali la coscienza, la sensibilità e le capacità comunicative ed emozionali di tutti gli esseri viventi attraverso la ridefinizione del rapporto tra uomo e natura.

Glicine rampicante sulla facciata di Palazzo Strozzi

La mostra, curata da Arturo Galansino, è promossa ed organizzata da Fondazione Palazzo Strozzi con il sostegno di Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze, Associazione Partners Palazzo Strozzi, Regione Toscana, con il contributo di Fondazione CR Firenze. [Text Chiara Sgreccia – Photo Martino Margheri – Render Michele Giuseppe Onali]