L’outdoor cresce di importanza per privati e contract: la nostra top selection (dal Salone del Mobile.Milano 2018) comprende brand esordienti per gli esterni

A BORDO PISCINA

E’ l’outdoor del relax e dell’abbronzatura! Kartell ha affidato a Philippe Starck la sua linea pool dal nome azzeccato ‘Sun Tan Collection‘ (foto 1), il designer-star ha scelto di rivisitare lo stile standard, perfino nei rigati, aggiungendo però colori e leggerezza. Inoltre sono pezzi impilabili, resistentissimi e estremamente funzionali: sedia da regista, Art Director; seduta da bagnino, con poggiapiedi, Baywatch; lettino sole&comfort con tavolino integrato, Nap Angel.

Un lettino prendisole dalle linee essenziali e schienale regolabile, poi è Ponente (foto 2) design Martinelli Venezia Studio per Slide, ispirato ai ponti sfida con spessore slim i mobili in polietilene. Per un relax alla grande c’è addirittura il daybed con baldacchino, con struttura in alluminio, singolo o doppio Oasi 7 (foto 3) di Greenwood.

DIVANI PER SALOTTI OPEN AIR

Open air si arredano veri e propri living, con divani imbottiti impensabili fino a pochi anni fa; naturalmente tutti in materiali e rivestimenti resistenti agli agenti esterni come i raggi UV.

E’ il caso di Lusit Lounge (foto 4) di Royal Botania design Kris Van Puyvelde & Frank Boschman, divano componibile angolare (con tavolino), dalla struttura a largo intreccio. O anche dell’extra light Loom Outdoor (foto 5), design David Lopez Quincoces per Potocco, sofà da giardino o portico con inserti in cordino che si regge su sottili gambe in metallo. Infine del divanetto/panchina impilabile Net (foto 6) di Nardi, in polipropilene fiberglass rinforzo invisibile in metallo e cuscino optional, soluzione perfetta per il contract.

IN RIVA AL MARE

Il design arriva sulla sabbia con il nuovo brand Diabla by Gandiablasco, che intende lo stile di vita all’aperto da spagnoli con decenni di esperienza nel design e ha lanciato sedie, tavolini, poltrone, poltroncine, divanetto e una chaise-longue sinuosa e tutta d’un pezzo: ‘356 (foto 7) in 100% polietilene riciclabile. Il brand Made in Italy Pedrali propone invece la linea di sedute non convenzionali Island (foto 8) adatte anche per spazi di attesa e relax delle terme e spa.

ACCOMODARSI ALL’ARIA APERTA

Per giardini, portici e terrazzi è trendy la sedia a dondolo Knit (foto 9) design Patrick Norguet per Ethimo, in legno con trama intrecciata in corda sintetica. In metallo le novità sono inoltre: la sedia Piuma (foto 10) di Riflessi, design RiflessiLab, in barre di metallo con cuscino memory opzionale; impilabile e con braccioli la sedia Summer (foto 11) di Scab Design è coordinabile con tavoli di diverse altezze.fa. Fa da sé il trio di chaiselongue, in tre larghezze Ventiquattrore.h24 (foto 12), design Alberto Basaglia Natalia Rota Nodari per Diemmebi, marchio noto per gli arredi per collettività. [Text Lucia Bocchi]