Occhiali dall’estetica futurista disegnati dall’architetto portoghese Alvaro Siza presentati a Venezia con una mostra fotografica di André Brito

In occasione della 16° Mostra Internazionale di Architettura 2018, una cappella sconsacrata del 1600, Santa Maria del Soccorso, a Venezia, ha ospitato la capsule collection (due modelli in limited edition e un terzo unlimited) disegnata dall’architetto portoghese Alvaro Siza Vieira per Vava Eyewear, marchio portoghese dallo stile sofisticato, silhouette minimale, sempre alla ricerca dell’essenzialità.

Squadrati come edifici, gli occhiali Vava rivelano la forte interconnessione fra gli elementi usati in architettura e le montature. La collaborazione con l’architetto portoghese, premio Pritzker 1992, è in perfetta sintonia con il concept del brand, che, pur cercando di favorire il dialogo fra artigianato e alta tecnologia, costruisce gli occhiali come elemento architettonico.

La presentazione a Venezia è stata accompagnata dalla mostra fotografica  ‘When Architecture Meets Fashion’, scatti di André Brito, fotografo di moda e di nudo, davanti alla Chiesa di Santa Maria a Marco de Canaveses, in Portogallo, uno degli edifici più iconici realizzati da Siza Vieira.

Austeri e semplici, adatti a lei e a lui, puri nella loro astrazione geometrica, questi occhiali si adattano perfettamente al viso di chi li indossa, esaltandone i contorni nella sofisticata neutralità della composizione. [Text Giulia Bruno]