L’esclusivo ‘chalet per due’ a 3000 metri (in legno, pietra e vetro) regala panorami mozzafiato ed è prenotabile su Airbnb da dicembre 2018

Levissima conquista una nuova vetta e presenta un progetto ad alta quota. L’idea è nata nel  2017 in collaborazione con il Parco Nazionale dello Stelvio, gli Enti Territoriali e diverse imprese locali e non: un vero e proprio laboratorio di progettazione territoriale intento a promuovere il territorio a cui da sempre il marchio è legato, le vette delle Alpi Centrali, ai limiti del Parco Nazionale dello Stelvio, dalle cui sorgenti ha origine l’acqua minerale Levissima.

“Levissima 3000 rappresenta per noi due cose. Da un lato è un luogo dove vivere i valori dei nostri ‘everyday climbers’: un’esperienza unica, immersi nella natura a 3000 metri, dove il contatto con se stessi diventa più forte e la consapevolezza del raggiungimento delle proprie vette più intensa – dichiara Federico Sarzi Braga, Presidente e AD del gruppo Sanpellegrino. “D’altro lato è un regalo al territorio, un seme da arricchire con esperienze che la comunità potrà proporre, per rendere sempre nuova e più completa la fruizione turistica di un contesto naturalistico straordinario.”.

Posizionato sulla vetta più alta di tutta Bormio, lo chalet sarà raggiungibile grazie alla funivia Bormio 2000-Cima Bianca, dove si trova anche il famoso ristorante panoramico Heaven 3000.

Pensato per ospitare due persone, lo chalet ‘Levissima 3000’ si integra perfettamente alla natura circostante, grazie alla sua configurazione e all’impiego di materiali naturali e rigorosamente locali.

Gli interni, realizzati interamente in legno, sono avvolti e protetti a nord da un ‘guscio’ in pietra, mentre gli altri tre lati sono realizzati con superfici vetrate che lasciano libera la visuale del panorama. A circondare lo chalet una maestosa terrazza ad uso esclusivo dotata di vasca idromassaggio e sauna.

Grazie alla partnership sviluppata con il Parco Nazionale dello Stelvio e le Istituzioni locali, la location sarà aperta al pubblico e prenotabile sul sito Airbnb a partire da dicembre 2018. [Giuseppe D’Orsi]