Disegnato e prodotto ad Hong Kong dal designer italiano Andrea Ponti, Kanban è un tavolino in acciaio e cemento che si spinge ai limiti della ricerca formale ed estetica. L’intento del progetto era quello di creare un prodotto in grado di raccontare la città di Hong Kong, metropoli cosmopolita crocevia tra Oriente e Occidente.

La scelta di utilizzare materiali industriali come l’acciaio ed il cemento ha permesso di reinventare l’oggetto partendo dal concetto di base e ripiano, riprendendo lo stile dei grandi palazzi industriali di Hong Kong, un tempo fabbriche multipiano oggi adibite a uffici e magazzini. La struttura ricorda le imponenti insegne luminose che caratterizzano le vie di Kowloon: grandi neon a sbalzo su strade ipertrafficate a qualsiasi ora del giorno, ancorate ai palazzi circostanti tramite singole e apparentemente fragili barre in acciaio.

L’uso del colore e la scelta di un materiale grezzo come il cemento conferiscono al prodotto un aspetto estremamente grafico, quasi bidimensionale, amplificando il linguaggio estetico dell’oggetto volutamente astratto e minimali- sta. L’asimmetria ed il contrasto tra i volumi creano l’illusione di un corpo sospeso, quasi fluttuante, comunicando un senso di leggerezza e fragilità che contrasta con il corpo in cemento.