Nasce la nuova sede milanese di Coca-Cola HBC Italia – progetto di DEGW, brand del gruppo Lombardini22 dedicato alla progettazione integrata di ambienti per il lavoro – il più grande imbottigliatore di prodotti della The Coca-Cola Company su territorio nazionale. L’area di 4.600 metri quadrati, arredata con brand quali per esempio Kartell, Flos, Caimi e Artemide, risponde alle esigenze del Cliente e riassume in sé i seguenti benefici: la razionalità del layout, che permette una comunicazione fluida e buone adiacenze funzionali tra i dipartimenti(prima distribuiti in un edificio a T che determinava alcune discontinuità di relazione); la potenzialità dello stabile ad assorbire eventuali espansioni(dei 7 piani complessivi, Coca-Cola HBC ne occupa attualmente 4-dal 4° al 7° e parte del piano terra con la reception e l’area client e training) e la continuità territoriale con la sede precedente.

Il progetto della nuova sede per la configurazione dei nuovi spazi punta su tecnologia (e implementazione di una decisa politica di smart working), flessibilità e comunicazione (con una capillare diffusione spaziale del brand). Al piano terra si trova la lobby, un’ambiente ispirato alla leggendaria Jacobs’ Farmacy di Atlanta che, oltre ad accogliere clienti e visitatori, fa da area break e da spazio espositivo di prodotti storici. Gli uffici occupano il 4°, 5° e 6° piano dell’edificio: progettati anche attraverso un riutilizzo sistematico di elementi esistenti (partizioni, porte, arredi, controsoffitti), sono caratterizzati da un open space totale, anche per i dirigenti e il general manager, e da layout personalizzati sulle esigenze dei diversi dipartimenti. Le aree di supporto sono distribuite e dimensionate in diverse combinazioni a seconda delle funzioni: phone booth minimali e perfettamente insonorizzati con tessuto acustico, cluster di piccole sale colloquio nell’area HR, meeting room più grandi con tavoli circolari su misura per riunioni di team, pareti di casse che delimitano il ricevimento di clienti nella zona Marketing, board room e molte altre salette differenziate e flessibili nell’uso. Tutto ciò è potenziato da una forte dotazione tecnologica: monitor comunicativi ovunque, sistema di prenotazione sale meeting, smart working diffuso, video-reception al piano terra e area training completamente riconfigurabile grazie alle pareti impacchettabili, agli arredi impilabili e su ruote e ai proiettori riposizionabili. Oltre a un’area dedicata ai collaboratori con sala giochi, infermeria e spogliatoi al 7° e ultimo piano si trova il ristorante, dove un grande cerchio rosso a pavimento ne delimita il suo spazio circolare.