Domenica 29 Gennaio si è conclusa Fruit Exhibition, l’Art Publishing Fair organizzata dall’associazione culturale CRUDO in collaborazione con il Comune di Bologna, nell’ambito di ART CITY Bologna.
L’esibizione che ha messo a confronto arte contemporanea ed il meglio editoria indipendente si è svolta a palazzo Re Enzo, nel centro della città, dando vita ad un weekend frizzante e coinvolgente, ricco di appuntamenti, iniziative ed eventi.
Quest’anno gli oltre 100 espositori italiani e stranieri che hanno composto le variegate sezioni del market –  art books, fotografia, illustrazione, graphic design, sperimentazione, book design, pubblicazioni con contenuti sonori, etc – hanno raccontato i cambiamenti e gli sviluppi dell’editoria attuale mostrando un percorso che dalla stampa tradizionale è arrivato ad evidenziare le nuove forme di editoria digitale ed ha messo in luce innovative strategie di produzione ed i dinamici canali di distribuzione indipendente in uso.
Laboratori, talks e workshop hanno vivacizzato la Fiera, focalizzando l’attenzione del visitatore sui temi di maggiore interesse e mostrando le nuove combinazioni possibili tra editoria ed arte grafica. Quali sono le nuove strategie del mercato editoriale? Quali le tecniche grafiche prima dell’avvento del computer? Ed i movimenti rivoluzionari come si esprimevano prima di Facebook?
Ecco alcune delle domande che hanno trovato risposta all’interno delle rassegne e degli eventi collaterali che hanno animato Fruit Exhibition.
Sette mostre inoltre completano la proposta del festival, ampliando il pubblico di spettatori sulla base delle differenti sedi dislocate per il capoluogo emiliano.

Infine, due grandi novità hanno messo in evidenza il carattere brillante ed innovativo della 5a edizione di FRUIT:
–  FruitOgraphy: una nuova sezione dedicata alla fotografia nata in collaborazione anche con i festival Fotografia Europea e Unseen di Amsterdam.
– GAME DESIGN PATH: un vero e proprio percorso all’interno del mondo del game design con conferenze, workshop e l’allestimento di una gaming room all’interno della quale è possibile provare alcuni indie games o immergersi nella realtà virtuale!

Anche quest’anno FRUIT EXHIBITION – grazie inoltre alla collaborazione di numerosi partner e sponsor, – si è rivelata essere momento culturale e sociale fondamentale per la città di Bologna, uno spazio di grande interesse ed interazione che ha sapientemente coinvolto il pubblico e focalizzato l’attenzione su numerose tematiche importanti di cui a volte viene sottovalutato il valore.

txt: Chiara Sgreccia