Massimiliano Della Monaca, ci spieghi cosa hai voluto fare/dire con queste carte?

Come progettista e designer ho fatto tantissima ricerca su materiali e tecnologie di produzione, ho analizzato sul campo e testato di persona tutto ciò che è innovazione, per essere sempre avanti ed esprimere il meglio per design, forma, leggerezza, praticità e tutto ciò che potevo immaginare. Ho pensato questa volta di andare oltre facendo nascere un progetto che ha la volontà di vedere e capire il design a 360°, non fermarsi all’oggetto ma creare un connubio perfetto tra varie discipline e trovare il giusto equilibrio tra gli elementi.

Partendo dalle Regine delle carte da gioco, ho cercato di trovare l’elemento comune al progetto; così i 4 simboli che diventano dapprima specchi e poi abiti e pettinature, ogni cosa riprende la forma…

 

 

 

 

Interpretare la donna-regina, volti che diventano magici e capelli che diventano sculture…. Simboli e poi sculture cucite addosso come parte integrante del corpo e del sogno… già perché il sogno fa parte del progetto più che mai…

 

 

 

 

Per creare tutto questo mi sono avvalso di grandi collaboratori: Alessandro Ronchetta -Miò (hairstylist-make up artist), Andrea Avolio-studio Neroluce(fotografo), Elena Reggiani (stilista di Reggiani pret a couture)

 

 

 

Il progetto si evolve ancora e sposterà la sua attenzione sull’uomo