Bella, e interessante, la presentazione dei due nuovi progetti di Giulio Cappellini per LINVISIBILE, avvenuta oggi a Milano. Introdotto dal direttore artistico Matteo Ragni, che da un paio d’anni segue passo passo l’evoluzione di questo storico marchio, Giulio ha raccontato i due prodotti, Altopiano e Marechiaro, progetti “fortemente contract”, caratterizzati dagli spessori importanti, che si propongono nella doppia veste di “sistemi divisori” e di “ripartitori di spazi”. I due sistemi possono essere posizionati da pavimento a soffitto oppure agganciati ad una trave che funge da sostegno. In particolare, Altopiano (cui va l’onore dell’apertura del servizio) è realizzata con un pannello in legno, o laccato, di spessore importante, con una gola di diverse dimensioni rivestita in metallo che funge ovviamente da maniglia. Marechiaro, invece, parte da un pannello in metallo e la sua particolarità risiede nel fatto che questo (disponibile in diverse finiture) può contenere pannelli di materiali diversi, dal legno al vetro, dal metallo al tessuto.