Nel primo giorno del Fuori SaloneArtemide annuncia nuove importanti collaborazioni (con Neri&Hu per Yanzi), ma non dismette certo relazioni che continuano nel tempo, progetti che crescono, si evolvono e si ampliano, come Alphabet of Light dello studio BIG, Orsa firmata da Foster+Partners o Unterlinden di Herzog & De Meuron. E non solo nomi internazionali ma anche grandi rappresentanti della cultura italiana del progetto, come Paolo Rizzatto e Michele De Lucchi, di cui segnaliamo la nuova Tolomeo Maxi, che, come afferma lo stesso De Lucchi, nel suo 30° anniversario è ancora “Pronta  a tutto”. Nell’immagine di apertura, Harry H., la sospensione ibrida di Carlotta de Bevilacqua che combina LED e OLED in un nuovo cambio di paradigma progettuale unito al più tradizionale vetro soffiato.

artemide-tolomeo.jpg
Tolomeo Maxi, di Artemide.