E’ il turno di Mosca di accendersi con più di 100 eventi di design diffusi in città durante il Salone del Mobile.Milano Moscow

A Mosca anche quest’anno, dal 9 al 14 ottobre, si accende la kermesse diffusa del design, in occasione del Salone del Mobile.Milano Mosca www.salonemilano.ru (che dura invece dal 10 al 13 ottobre). La Moscow Design Week anima dal 2010 la capitale russa, richiamando i più noti protagonisti del panorama internazionale della progettazione per un pubblico di imprenditori, designer, architetti e studenti.

Central House of Artists, fulcro della Moscow Design Week

Sono oltre 100 i punti di interesse diffusi in città, e i distretti – Winzavod Art District, Hlebozavod Design District e Shelk Design District – si trasformano grazie ai differenti curatori chiamati a offrire la propria originale vision delle più affascinanti aree che compongono la capitale: shop, ristoranti, club e bar aprono le loro porte ai progettisti russi che mettono in mostra i risultati di ricerche e sperimentazioni raggiunti negli ultimi anni.

Organic Shapes Exhibition by Simone Micheli

Il confronto con la cultura italiana è da lungo tempo centrale per gli organizzatori (Acm Group) della Moscow Design Week e anche quest’anno emerge chiaramente attraverso il dialogo con i nomi noti del panorama nostrano, attraverso installazioni e lecture inserite nel format sperimentale Design Superheroes. Tra i protagonisti Aldo Cibic, Matteo Cibic, Simone Micheli, Alessandro Guerriero. Giulio Cappellini dirigerà l’interessante Contest 02.2.20 dedicato ai giovani talenti che mettono in mostra i loro originali progetti per collezioni fashion e furniture.

La mappa della settimana moscovita del design 2018

La Central House of Artist è il fulcro della settimana moscovita: circa 700 mq sono occupati dall’esibizione Golden Bee, presieduta da Sergey Serov, che accoglie le opere sperimentali dei graphic designer russi.

Il progetto, iLari , curato da Alessandro Guerriero e già esposto alla Triennale di Milano, raccoglie i lavori di trenta designer che hanno reinterpretato la fiducia verso i Lari, gli antichi spiriti dei defunti che, secondo la tradizione romana, vegliavano sul buon andamento della famiglia e della casa.

Il famoso scultore Aydin Zeynalov mette invece in mostra i suoi tappeti e tavoli unici in bronzo, sempre all’interno della Central House of Artist.

Al piano superiore un vero e proprio Design Market offre al pubblico la possibilità di toccare con mano e acquistare i prodotti dei designer locali che, senza timore, si confrontano con le ultime collezioni realizzate da aziende affermate e brand emergenti che compongono il panorama russo.

Infine, Moscow Design Week 2018 apre per la prima volte le porte anche al design marocchino, spesso citato come esempio di originalità ed avanguardia, stimolando il confronto tra artigianato, design e impresa. [Text Chiara Sgreccia]