I vini italiani hanno un nuovo luogo d’eccellenza: la cantina ‘L’Astemia Pentita’ di Sandra Vezza che, da proprietaria di Gufram, l’ha voluta pop e all design

La cantina 'L'Astemia Pentita' ultra moderna e in vena pop, rivestita con il macro pattern di foglie di vite. Misura 8.200 mq, cioè otto volte tante l'edificio fuori terra.

A Barolo, terra dei vigneti più pregiati delle Langhe, nel Nord Italia, Sandra Vezza ha inaugurato ‘L’Astemia Pentita‘, azienda vitivinicola di 30 ettari con cantina innovativa e dirompente, realizzazione del sogno di una vita.

Sandra Vezza sulla maxi poltrona 'Mickey dei Sogni' di Gufram, disegnata nel 1972 da Studio 65, rende l'idea del fuori scala!

Salendo lungo la dolce collina dei Cannubi, fra filari ordinatissimi dagli splendidi colori autunnali, si è colpiti da due ‘cassette’ per il vino decisamente over-size, sovrapposte, decorate con elementi grafici tipici dei contenitori per vini: sono la scultorea cantina ‘L’Astemia Pentita’, progettata dall’architetto Gianni Arnaudo con un’estetica esterna controcorrente. Due parallelepipedi di cemento rivestiti in legno ospitano, fuori terra, wine shop, sala degustazione e ricevimento ospiti.

La cantina 'L'Astemia Pentita' sorge tra i colli e i pregiati filari di vite di Barolo, territorio Patrimonio Mondiale dell'Unesco, in Piemonte (Italy)

I 400 metri quadrati dei volumi esterni sovrastano la parte ipogea della cantina, sviluppata su due piani per i 3200 metri quadrati che custodiscono tutte le fasi del processo produttivo. Un sistema ‘a caduta’ dall’alto verso il basso accompagna la distribuzione degli spazi, abbelliti da decorazioni che richiamano vendemmia, imbottigliamento, stoccaggio e confezionamento delle bottiglie.

Il passaggio dalla cantina di 'L'Astemia Pentita' verso l'esterno'

I materiali naturali come rafia, corda o sottilissima ghiaia, utilizzati per gli interni, sono quelli tradizionali, scelti da Sandra Vezza, titolare e ideatrice di ‘L’Astemia Pentita’. Lei stessa si è convertita al piacere e al gusto dei vini, ha perfino progettato delle bottiglie, omaggio alle persone, raffigurando gentiluomini e dame in abito elegante; e gli espositori, sagome fuori scala di bottiglie tagliate a metà.

Sala di 'L'Astemia Pentita' con espositori disegnati da Sandra Vezza e poltrone Chignon, design LucidiPevere 2017 per Gebruder Thonet Vienna

“Dinamica anche da ferma”, (così la nonna la descriveva da bambina), Sandra Vezza, grande passione per arte, design, architettura, ha voluto allestire la cantina con audacia contemporanea, accostando la calda estetica della sedia Leggera di Giò Ponti o le poltroncine Chignon di LucidiPevere ad alcuni pezzi iconici di Gufram, marchio da lei stessa acquisito nel 2012, tra cui spiccano il Cactus, il divano Bocca, la poltrona Roxanne, la poltrona gigante Mickey dei Sogni.

Il Barolo Cannubi DOCG di 'L'Astemia Pentita'

Partita molto giovane con la direzione dell’azienda di gelatina alimentare e farmaceutica fondata dal marito; impegnata nel mondo del design con lo storico e irriverente marchio Gufram, ora Sandra Vezza completa il cerchio del Made in Italy, dedicandosi, davvero da astemia pentita, all’ottimo vino della sua terra, producendo dieci etichette, tra cui Barolo Cannubi DOCG, Langhe Nebbiolo, Barbera, Dolcetto d’Asti, Riesling o il poco conosciuto Nascetta, frutto del recupero di vitigni autoctoni. [Text Giulia Bruno – Photo Delfino Sisto Legnani e Marco Cappelletti]

Bottiglie iconiche da collezione, ideate da Sandra Vezza, che raffigurano un uomo e una donna in abiti da sera: il maschile e il femminile del vino

La cantina ‘L’Astemia Pentita’ è visitabile su appuntamento, a Barolo in via Crosia 40; apertura wine shop lun/dom h 10-18.30