Un collettivo di designer ‘in erbe’ selezionati da alcune istituzioni/organizzazioni belghe per promuovere la cosiddetta ‘belgitudine’. In scena nuovi nomi – cinque – pronti a lanciare il proprio marchio o a farsi notare dai grandi brand internazionali con una rinfrescante ventata di creatività.

Amar, design by Amorce Studio

Amar, design by Amorce Studio, è uno sgabello fabbricato partendo da un foglio di feltro. Il foglio viene tagliato e inciso con un taglierino digitale, ricavandone un disco lungo la cui intera circonferenza viene infilata una corda. L’utente può usufruire di una seduta di riserva in pochi secondi , tirando semplicemente la corda. amorcestudio.com

Table Hulot, design by Gewoon David

Table Hulot, design Gewoon David, è un tavolino che non lo è, ma che ci prova, praticamente non pratico e inutilizzabile nella sua utilità, un semplice ripiano con gambe che lo rende una bellezza quando ‘è ora di mangiare’. gewoondavid.be

dÖt, design by Laurent Verly

dÖt, design Laurent Verly, è un sistema di fissaggio a parete che, grazie all’installazione di file di bottoni in acciaio, offre numerose possibilità di organizzazione dello spazio, permettendo di appendervi tutta una serie di accessori. laurentverly.com

Rope, design by Leila Boukhalfa

Rope, design Leila Boukhalfa, è una corda (60m e diametro di 30cm) azzurra in schiuma tessile che, essendo sproporzionata e, di conseguenza, avendo perso la sua funzione, viaggia nella speranza di ritrovare un senso. Rope ha già scopertò una chiara utilità: è un oggetto/installazione di divertimento. leilaboukhalfa.be

Luciole, design by Paulineplusluis

Luciole, design Paulineplusluis, è una lampada da pavimento scultorea, che utilizza esclusivamente gli elementi principali di una lampada destrutturata. La sorgente luminosa incontra l’abat-jour in tessuto, che sembra volteggiare sopra la luce. paulineplusluis.com