Artemide ha illuminato il maestoso Louvre Abu Dhabi, seguendo le riflessioni sul rapporto luce e architettura dell’archistar Jean Nouvel, come racconta Carlotta de Bevilacqua

Louvre Abu Dhabi [Photo Mohamed Somji]
E’ di Artemide il progetto illuminotecnico del nuovo Louvre Abu Dhabi che ha festeggiato il suo primo anno con più di un milione di visitatori già all’attivo. Una collaborazione e una sperimentazione fruttuose quelle tra l’azienda italiana e l’archistar francese Jean Nouvel, che hanno portato, come risultato tangibile, anche alla nuova versione del proiettore Cata di Carlotta de Bevilacqua, CEO di Artemide.

Louvre Abu Dhabi [Photo Mohamed Somji]
“Per l’illuminazione di questo museo era necessario un proiettore che fosse in grado di regolare il rapporto tra luce e ombra, per integrarsi nella grande copertura e ottenere un flusso di luce definito sulle opere esposte – ha commentato de Bevilacqua –. Le prestazioni richieste da Nouvel erano molto precise e dovevano soddisfare questi requisiti. Abbiamo subito capito che Cata era il prodotto perfetto perché la sua capacità di supportare ottiche differenti gli permette di ottenere le varie performance di luce necessarie”. Cata, infatti, è un proiettore capace di assecondare le molteplici variazioni della luce naturale che penetra dall’enorme cupola, illuminando con flessibilità, controllo e precisione opere di dimensioni, matericità, epoche e stili differenti.

L’applicazione della versione del proiettore Cata, design Carlotta de Bevilacqua, studiata per integrarsi nella grande copertura di Louvre Abu Dhabi [Photo Michele Nastasi]
Artemide è stata scelta per illuminare anche le aree pubbliche degli shopping store con la versione catadriottica del proiettore Cata, le aree di servizio con le lampade Dioscuri e gli uffici con l’iconica e sempre funzionalissima Tolomeo. [Text Laura Galimberti]

Opere classiche esposte al Louvre Abu Dhabi[Photo Michele Nastasi]
Il servizio completo di Laura Galimberti è pubblicato su DDN n. 243, novembre 2018, all’interno dello Speciale Medio Oriente