Per la ‘Giornata Internazionale della Montagna’ qui la nostra selezione di hotel alpini: architetture che valorizzano il territorio e assicurano comfort speciale

In ogni stagione, la montagna è magica, regala panorami da sogno e concede a chi la sceglie per le vacanze, soggiorni lontani da ogni fonte di stress.

L’11 dicembre, si festeggia la Giornata Internazionale della Montagna, designata nel 2003 dalle Nazioni Unite, per aumentare la consapevolezza globale sull’importanza delle montagne e incentivare uno sviluppo turistico sostenibile.

Noi di Design Diffusion vi proponiamo una Top 5 di progetti architettonici ad altezze vertiginose sulle Alpi, che valorizzano i territori in cui sorgono e rappresentano mete ideali per le vacanze di Natale.

5. L’eco-hotel Pfösl

Con una vista invidiabile sulle Dolomiti, l’eco-Hotel Pfösl vanta 18 suite dotate di un ampio giardino privato che si prolunga fino ai margini del bosco, mentre ampie vetrate permettono di godere del panorama direttamente dal proprio letto, rigorosamente king-size. Chi invece ha un’anima “wild”, ma non rinuncia alle comodità che solo un hotel stellato, può scegliere i nuovi chalet realizzati direttamente nel cuore del bosco e sopraelevati come delle vere casette sugli alberi; completamente realizzati con il legno del luogo fanno provare la fantastica esperienza di essere immersi nella natura.

Hotel Pfös

4. Nature Family Resort

Inaugurato a dicembre 2017, il Feuerstein Nature Family Resort della Val di Fleres (a pochi chilometri da Vipiteno e dal Passo del Brennero) festeggerà il suo 1° compleanno nel migliore dei modi. L’hotel organizza il suo primo “mercatino natalizio”, all’insegna della sostenibilità e della creatività e nel bosco natalizio del Feuerstein si troveranno in vendita una vasta selezione di prodotti locali e bio. Pensato per ogni membro della famiglia, il resort è dotato di spa con percorsi rigeneranti, sale per la meditazione, piscine riscaldate all’aperto e deliziose aree che intrattengono i bambini con attività anche inaspettate per un hotel di montagna, come la ‘stanza della sabbia’.

Nature Family Resort

3. Chalet Levissima 3000

Il progetto presentato a ottobre del 2018 in collaborazione con il Parco Nazionale dello Stelvio promuove il territorio a cui da sempre il marchio è legato, le Alpi Centrali, ai limiti del Parco Nazionale dello Stelvio, dalle cui sorgenti ha origine l’acqua minerale Levissima. Lo chalet, prenotabile sul sito Airbnb, è sulla vetta più alta di tutta Bormio, dove si trova anche il famoso ristorante panoramico Heaven 3000. Pensato per due persone, lo chalet ‘Levissima 3000’ è in materiali naturali locali e si integra perfettamente alla natura circostante. Meta ideale per una fuga romantica o un weekend lontano dallo stress.

Chalet Levissima 3000

2. Whitepod Eco-Luxury Hotel

Nel cuore delle Alpi svizzere, assicura un’esperienza di alloggio non convenzionale. Il  Whitepod Eco-Luxury Hotel situato a Les Giettes (Svizzera), ospita i suoi ospiti in 15 tende a cupola geodetica che fungono da mini-abitazioni immerse nel paesaggio naturale delle montagne. Ogni unità è saldamente ancorata ad una piattaforma in legno che si estende per un ampio raggio intorno alla cupola, completate da arredo outdoor, sono anche terrazze panoramiche, dalle quali godere una vista sulla vallata, mentre si sorseggia una fumante tazza di tè. Il Whitepod Eco-Luxury Hotel offre inoltre un variegato programma di attività da svolgere all’aria aperta, per immergersi totalmente nella vita di montagna.

Whitepod Eco-Luxury Hotel

1. Snow Dream Experience

Con l’avvicinarsi del Natale e la consueta caccia ai regali, non possiamo non dare il podio di questa classifica alla Snow Dream Experience. Dal 19 dicembre fino a fine marzo 2019, poco distante da Bormio ai piedi del Parco Nazionale Svizzero, due grandi chalet di neve (davanti all’Hotel Lac Salin SPA & Mountain Resort), ospiteranno gli avventurosi che vorranno provare l’esperienza di dormire per una notte alla rigenerante temperatura di 0°. Gli chalet sono interamente realizzati in ghiaccio scolpito come fosse legno. Perfettamente decorati dall’artista Vania Cusini, vi terranno al caldo, se così possiamo dire, mentre fuori vento e neve porteranno la temperatura ben al di sotto degli 0°.

Lac Salin_Snow Chalet_Livigno

La Snow Dream Experience inizia con un aperitivo e con la cena tradizionale nel ristorante la Stua da Legn. Prima di sistemarsi nel sacco a pelo termico, ci si riscalda con le tisane fumanti alle erbe del bosco, per farsi dolcemente abbracciare dal sonno. Al mattino, si è risvegliati da una tazza di caffè bollente servita mentre si è ancora a letto. E solo dopo la prima colazione con i prodotti tipici del bosco, arriva il momento di farsi coccolare dal massaggio ‘Risveglio Alpino’ nella Mandira SPA dell’Hotel Lac Salin SPA & Mountain Resort, 1200 mq di benessere tra percorsi d’acque e trattamenti naturali. [Text: Giuseppe D’Orsi]