O meglio a portata di guanto, l’ultima lampada di Ingo Maurer conferma il suo pensiero libero e l’invito a liberarci dal convenzionale nel design che ci circonda

 

Luzy Take Five di Ingo Maurer

Sorprendente, non convenzionale e lontano dalla noia del design comune: è Luzy, la famiglia di lampade firmate da Ingo Maurer come un esercito di guanti blu con lampadine sulla punta delle dita.

Un incoraggiamento a pensare in modo libero da vincoli, attraverso oggetti di uso quotidiano che acquisiscono originalità. Tre i modelli: Blue Luzy/Black Luzy, Luzy Take Five, Luzy on the Wall. I materiali sono plastica, metallo, lampade a bassa tensione e ogni guanto è dipinto a mano con uno speciale colore blu.

Koyoo, design Axel Schmid per Ingo Maurer

La sigla stilistica per le lampade di Ingo Maurer, il designer-imprenditore tedesco con base in Italia, è sempre stata sul filo del gioco e dell’immaginazione: con l’icona Zettel’z e le sue successive versioni, dal 1995 invita addirittura a interagire con l’apparecchio a sospensione, potendo variare i messaggi e i disegni che vi sono appesi. Per non parlare della serie Lucellino, poetiche lampadine con le ali. Fino alla recentissima Koyoo, lampada a led portabile disegnata nel 2018 da Axel Schmid per Ingo Maurer: un cerchio di carta bianca che sembra fluttuare nell’aria [Text Annamaria Maffina]