Da scoprire le anticipazioni moda e il lifestyle maschile per l’Autunno-Inverno 2019/20 dal Portogallo alla Scandinavia, tra sezioni ‘trendyssime’ e eventi speciali

A Firenze, fra l’ 8-11 Gennaio 2019, vengono presentate le collezioni moda e lifestyle Uomo che anticipano la prossima stagione Autunno-Inverno 2019/20.

Pitti Immagine Uomo è la prima manifestazione a livello globale della stagione per il menswear più attuale, con un focus sulle passioni per l’outdoor e tutto ciò che ha una attitudine fashion, compreso il guardaroba sportivo e atletico e le giovani proposte streetstyle. Senza dimenticare il cuore della tradizione sartoriale e della artigianalità, fulcro da sempre della manifestazione Pitti Uomo, che convoca le eccellenze italiane ed internazionali e le aziende della nuova eleganza classica.

Le nazioni ospiti da approfondire in questa 95° edizione saranno il Portogallo con i protagonisti della sua rinomata Fashion Week con le collezioni di Caiagua, Ecolã, Hugo Costa, Ideal & Co, Labuta, Nycole, Poente e Westmister; la Scandinavia che porta una selezione di collezioni firmate da fashion designer provenienti da Danimarca, Svezia e Norvegia, fra le quali Forét, Garment Project, Henrik Vibskov, Holzweiler, Hope, Indigofera, Klättermusen, Mfpen, Newline Halo, Norse Projects, Rue De Tokyo, Schnayderman’s, Soulland, Tonsure, Unridden, Whyred.

Da non perdere le varie sezioni che comprendono oltre 1.230 marchi, compreso il laboratorio del menswear contemporary-classic più evoluto, ‘Futuro Maschile’, il progetto che interpreta l’outdoor style, la sezione di streetstyle premium ‘Unconventional’, i guardaroba eclettici al ‘Touch!’, le nuove generazioni di artigiani riunite in ‘Make, The New Makers’, il Classico Contemporaneo al Padiglione Centrale, le proposte d’avanguardia e sportive nelle sezioni ‘L’altro Uomo’, ‘I Play’, ‘Urban Panorama’, ‘My Factory’.

A incorniciare la fiera, alcuni eventi speciali si dislocheranno nella città, fra omaggi agli anni 90’ di Levi’s Engineered Jeans; il progetto del designer belga Glenn Martens, direttore creativo di Y/Project; l’esordiente Aldo Maria Camillo con il marchio omonimo aperto dopo un percorso professionale ricco di prestigiose collaborazioni – da Ermenegildo Zegna a Valentino, da Cerruti a Berluti – per raccontare un ideale guardaroba dell’uomo moderno; gli anniversari di Moon Boot, Diadora e Barbour; le iniziative speciali organizzate da Allegri, Herno, John Varvados, Reda, Rossignol, Les Hommes, Best Company, Ellesse, e molti altri ancora. [Text Barbara Tassara]