La residenza ideale? Ogni anno, a imm cologne. La fiera dell’arredamento che si tiene ogni anno a Colonia in gennaio, ospita ogni anno un designer o architetto internazionale che offre la sua interpretazione dell’abitare contemporaneo, disegnandone architettura e arredamento. “Das Haus – Interiors on Stage”, ricostruisce infatti, all’interno dell’area Pure Editions (Padiglione 3.1), una casa completa di struttura architettonica, finiture, arredamento, illuminazione, che esprime il proprio concept di abitazione.

das-haus-truly-truly-imm-cologne-2019.jpg
Das Haus by Truly Truly, Imm Cologne 2019

L’edizione 2019 di Das Haus è affidata ai designer Kate e Joel Booy, in arte Truly Truly, di origine australiana con studio ad Amsterdam. “Living by Moods” – il nome della casa ideale di Truly Truly – comprenderà materiali e oggetti che disegneranno un’abitazione emozionale  e sensuale, ricca di suggestioni, visive e tattili.

das-haus-truly-truly-imm-cologne-2019.jpg
Das Haus by Truly Truly, Imm Cologne 2019

Das Haus è un’area in cui designer e architetti sono liberi di progettare e di esprimere la loro creatività, adottando qualsiasi soluzione preferiscano per dare corpo a un’architettura che riassuma la loro versione della casa del futuro. Non è solo un progetto di interior design, è una rappresentazione dei mutamenti nelle abitudini quotidiane delle persone.

das-haus-truly-truly-imm-cologne-2019.jpg
Das Haus by Truly Truly, Imm Cologne 2019

Designer e architetti di Das Haus cambiano ogni anno, scegliendo ogni volta un progettista, una coppia di progettisti o uno studio, che provengano da Paesi e continenti diversi, con culture diverse, che siano ben visibili nei diversi stili di design, nei diversi prodotti usati, e che rappresentino costumi differenti.

das-haus-truly-truly-imm-cologne-2019.jpg
Das Haus by Truly Truly, Imm Cologne 2019

Le prime sette edizioni di Das Haus hanno visto come ospiti d’onore la coppia anglo-inglese Doshi Levien (2012), il designer italiano Luca Nichetto (2013), la designer danese Louise Campbell (2014), la coppia di architetti americani di etnia cinese Neri & Hu (2015), il tedesco Sebastian Herkner (2016), l’americano Todd Bracher (2017), e la designer ceca Lucie Koldova (2018).

Das-Haus-2012-Doshi-Levien.jpg
Das Haus 2012, Doshi Levien

Truly Truly, lo studio selezionato per il 2019, è formato da due designer nati entrambi nel 1981. Approdati in Europa alla Design Academy di Eindhoven, hanno in seguito progettato mostre per il Nationaal Glasmuseum a Leerdam, e diversi prodotti per Tacchini, Dexter, Ikea PS e Rakumba, che evidenziano la loro versatilità e il talento nell’uso dei materiali, come la ceramica con texture speciali nei vasi per Cor Unum, i tessili nel divano Sofa di Ikea PS, il metallo dei tavolini di Tacchini e il vetro delle lampade Touched.

Il progetto Das Haus 2019 si basa sulla libertà dello spazio multifunzionale, con stanze che non delimitano funzioni univoche ma piuttosto aree che cambiano destinazione d’uso a seconda delle attività che vi si svolgono. Così un tavolo può servire per mangiare o per tenervi riunioni, e un divano non ha un senso di seduta prestabilito. Solo le zone che richiedono maggiore privacy si distinguono e sono riparate, grazie a tende e pareti verdi.

das-haus-truly-truly-imm-cologne-2019.jpg
Das Haus by Truly Truly, Imm Cologne 2019

La casa è divisa in quattro zone funzionali – Reclusive, Serene, Active e Reclining – che comunicano senza soluzione di continuità. Le diverse aree si caratterizzano più per atmosfera che per funzione, creando così diversi mood, e consentendo di scegliere il proprio mood del momento. Das Haus – Living by Moods diventa così il rifugio da una vita che diventa sempre più frenetica. Dal punto di vista architettonico, Das Haus by Truly Truly è un progetto ridotto alla sua essenza, con pochi elementi e ridotti colori, come una sedia di Rietveld, e oggetti che si elevano al rango di sculture o opere d’arte.

das-haus-truly-truly-imm-cologne-2019.jpg
Das Haus by Truly Truly, Imm Cologne 2019

Das Haus – Interiors on Stage è la testimonianza più evidente dell’elevato contenuto di design di Imm Cologne, una delle fiere dell’arredamento più importanti del mondo.
A imm cologne
l’Italia è sempre molto ben rappresentata, grazie ai brand più riconosciuti internazionalmente, tra cui Molteni & C., CassinaFlexformMinottiEmu GroupPoltrona FrauB&B ItaliaGallotti & RadiceLa PalmaReflexGyformArflexFast e MDF Italia, oltre a Riva 1920PedraliCierre ImbottitiPoliformPaolo CastelliVerzelloniGiorgettiNovamobiliLiving DivaniBaxterMeridianiMazzaliKubikoffSculptures JeuxTonelli DesignAntonio Lupi e altri ancora. Brand interessanti provengono anche dal Nord Europa e dal resto del mondo, come Fritz HansenNormann CopenhagenTobias GrauburgbadDedonDesaltoKnoll InternationalMontisNorthern e Asplund. (nella fotogallery, immagini di imm cologne 2018)

A Colonia nel 2019 è stato il turno anche di LivingKitchen, la rassegna biennale dedicata al mondo della cucina e del food. Il designer Alfredo Häberli ha progettato uno spazio di 360 m2, presentando la sua visione della cucina del futuro, lifestyle, arredamento e preferenze culinarie comprese.

future-kitchen-alfredo-haberli-living-litchen-2019.jpg
Future Kitchen by Alfredo Häberli, Living Kitchen 2019

Nelle fotogallery che seguono, alcune immagini delle Das Haus, dal 2012 al 2019.

Das Haus 2012, progetto di Doshi Levien, foto dal sito Doshi Levien

Das Haus 2013, progetto di Luca Nichetto, foto dal sito Luca Nichetto

Das Haus 2014, progetto di Louise Campbell, foto courtesy Imm Cologne

Das Haus 2015, progetto di Neri & Hu, foto courtesy Imm Cologne

Das Haus 2016, progetto di Sebastian Herkner, foto dal sito Sebastian Herkner

Das Haus 2017, progetto di Todd Bracher, foto dal sito Todd Bracher

Das Haus 2018, progetto di Lucie Koldova, foto courtesy Imm Cologne

Das Haus 2019, progetto di Truly Truly, foto courtesy Imm Cologne

Imm-Cologne.com
Das Haus
LivingKitchen-cologne.com