Bencore nel nuovo allestimento del Musée des Arts Decoratifs di Parigi

Come si presenta, oggi, un museo del design? Quali sono le soluzioni migliori per attirare un pubblico sempre più appassionato di design, e sempre più informato ed esigente?

hexaben-large-plus-bencore-musee-arts-decoratifs.jpg
Il Muséé des Arts Decoratifs, Parigi. (Foto Ercole Salinaro)

Il nuovo layout del Musée des Arts Décoratifs di Parigi, è il risultato di una riflessione condotta dal 2013, con la nuova direzione di Olivier Gabet.

hexaben-large-plus-bencore-musee-arts-decoratifs.jpg
Allestimento del Muséé des Arts Decoratifs, Parigi, progetto dello studio Normal, con pannelli Hexaben Large Plus di Bencore. (Foto Ercole Salinaro)

Riflessione che ha portato a un  allestimento chiaro e “leggero”, facilmente leggibile, e che consente una rotazione dei prodotti veloce e senza troppo lavoro.

hexaben-large-plus-bencore-musee-arts-decoratifs.jpg
Allestimento del Muséé des Arts Decoratifs, Parigi, progetto dello studio Normal, con pannelli Hexaben Large Plus di Bencore. (Foto Ercole Salinaro)

L’allestimento del Musée des Arts Decoratifs

L’allestimento della collezione permanente, a cura di studio Normal (Eloi Chafai e Jean Francoise Dingjian), mette in mostra oltre 70 anni di design, tra cui anche pezzi esposti al pubblico per la prima volta.

hexaben-large-plus-bencore-musee-arts-decoratifs.jpg
Allestimento del Muséé des Arts Decoratifs, Parigi, progetto dello studio Normal, con pannelli Hexaben Large Plus di Bencore. (Foto Ercole Salinaro)

L’esposizione punta a stabilire un rapporto più immediato tra il visitatore e gli oggetti in mostra, riducendo al minimo la distanza dagli oggetti.

hexaben-large-plus-bencore-musee-arts-decoratifs.jpg
Allestimento del Muséé des Arts Decoratifs, Parigi, progetto dello studio Normal, con pannelli Hexaben Large Plus di Bencore. (Foto Ercole Salinaro)

Il pubblico può così immergersi nella storia del design degli ultimi 70 anni, tra mobili, oggetti, carte da parati, giocattoli, grafica, vetri e fotografie.

hexaben-large-plus-bencore-musee-arts-decoratifs.jpg
Allestimento del Muséé des Arts Decoratifs, Parigi, progetto dello studio Normal, con pannelli Hexaben Large Plus di Bencore. (Foto Ercole Salinaro)

Lo studio Normal, che ha progettato l’allestimento delle sei sale, ha anche scelto un materiale di nuova concezione per l’allestimento, progettato con lo spirito della “biblioteca”.

hexaben-large-plus-bencore-musee-arts-decoratifs.jpg
Allestimento del Muséé des Arts Decoratifs, Parigi, progetto dello studio Normal, con pannelli Hexaben Large Plus di Bencore. (Foto dal sito dello studio Normal)

I prodotti sono esposti su pedane e ripiani su più livelli, mescolando passato e presente per offrire una visione completa della storia del design.

Design per il design

Pareti divisorie e pavimenti dell’allestimento sono in Hexaben Large Plus Clear, materiale creato da Bencore, leggerissimo, di colore neutro, traslucido, in questo caso con finitura satinato.

hexaben-large-plus-bencore-musee-arts-decoratifs.jpg
Allestimento del Muséé des Arts Decoratifs, Parigi, progetto dello studio Normal, dettaglio dei pannelli Hexaben Large Plus di Bencore. (Foto Ercole Salinaro)

L’anima di alluminio a nido d’ape lo rende estremamente resistente e l’aspetto estetico lo rende perfetto come sfondo, lasciando tutta la scena agli oggetti, i protagonisti del museo.

hexaben-large-plus-bencore-musee-arts-decoratifs.jpg
Allestimento del Muséé des Arts Decoratifs, Parigi, progetto dello studio Normal, dettaglio dei pannelli Hexaben Large Plus di Bencore. (Foto dal sito dello studio Normal)

Progettato per l’industria aerospaziale, Hexaben di Bencore è un prodotto di design nell’accezione più definita del termine. Infatti coniuga alte prestazioni – resistenza, leggerezza, tenuta strutturale – con un’estetica di notevole impatto, grazie alla traslucenza e ai molti colori disponibili.

hexaben-large-plus-bencore-musee-arts-decoratifs.jpg
Allestimento del Muséé des Arts Decoratifs, Parigi, progetto dello studio Normal, con pannelli Hexaben Large Plus di Bencore. (Foto Ercole Salinaro)

I grandi classici del design dell’arredamento Midcentury Modern, come Arne Jacobsen, Harry Bertoia, Jean Prouvè, del periodo Space Age, come Verner Panton, o più contemporanei, come Roger Tallon, Ettore Sottsass, Enzo Mari, ma anche di tempi più recenti, comePhilippe Starck, Garouste & Bonetti, Konstantin Grcic e Patricia Urquiola sono dunque esposti su uno sfondo ideale: neutro, tecnologico, architettonico.

Nel video, un viaggio nel nuovo allestimento del Musée des Arts Decoratifs

Per info: Bencore.it