Prairie Avenue di Miami, una residenza lussuosa progettata dallo studio Rene Gonzalez Architect, è un rifugio durante uragani e inondazioni, grazie alle palafitte su cui poggia

Elevato su colonne, il residence Prairie Avenue dispone di giardini, aree per il parcheggio e lo stoccaggio al piano terra

Prairie Avenue Residence, dello studio di architettura statunitense Rene Gonzalez Architect, è una residenza esclusiva a Miami Beach. Ciò che la differenzia dalle case che siamo abituati a considerare lussuose, è che poggia su palafitte, come le capanne.

La zona relax è provvista di barbecue e una lunga piscina a corsia

Purtroppo, a Miami come dappertutto, gli effetti  del global warming cominciano a farsi sentire, e si prevede che entro la fine del secolo il livello del mare possa alzarsi di oltre un metro. Di fronte a questo scenario, la città si sta attivando per prevenire possibili catastrofi, costruendo dighe, elevando strade e imponendo per legge, nelle nuove costruzioni, l’utilizzo, appunto, di palafitte.

Prairie Avenue è una casa vacanza, immersa nel verde della vegetazione tropicale. Le colonne su cui poggia ricordano quelle delle capanne Chickee della Florida dei primi dell’800, utilizzate dagli indiani per favorire la ventilazione e proteggersi da terra bagnata e parassiti, così come le palafitte delle case di Stiltsville, a Biscayne Bay.

L’area parcheggio e la zona stoccaggio di Prairie Avenue si trovano al livello del suolo. Una scala in bronzo retrattile, che si apre verso l’esterno e si richiude all’interno della casa, dà accesso alla zona relax, dove si trovano una lunga piscina a corsia e la zona barbecue.

Il resto della casa si sviluppa su 4 padiglioni che sembrano galleggiare nell’aria: nel primo si trovano il soggiorno, la sala da pranzo e la cucina; nel secondo la suite matrimoniale e nel terzo e quarto, i due cottage per gli ospiti. I quattro spazi sono collegati con una passerella di metallo a grata.

Le porte, a tutta altezza e a scomparsa, si aprono completamente eliminando i confini tra dentro e fuori. Le pareti in calcestruzzo inclinate, e i piani del pavimento e del soffitto  paiono fluttuare nell’aria verso il cielo. Infine, una scala in bronzo collocata nel bagno principale, conduce al tetto, da cui si ammira la natura rigogliosa circostante.

[Text Carlotta Russo – Photo ©MichaelStavaridis]