Alla Milano Design Week, l’artista-designer presenta il documentario “Le radici e le ali”, al circolo Arci Bellezza

Antonio Aricò nasce nel 1983 a Reggio Calabria, nel sud-Italia, una zona bagnata dal Mediterraneo dove l’aria è ricca di profumi. La prima collezione autoprodotta, “Back Home”, presentata nel 2012 a Ventura Lambrate, si basa sul concetto di artigianalità e autoproduzione, arricchiti dal design industriale.

Il designer calabrese predilige da sempre un approccio artigianale, da artista, che incoraggia l’uso e il recupero di materiali e tecniche in disuso, per avvicinarsi alle proprie tradizioni. Un esempio di questo approccio è nell’installazione del 2018 a Ventura Centrale, “Una stanza”, in collaborazione con Editamateria.

Tante le sue collaborazioni con marchi come Barilla, Alessi, Bialetti (di cui è stato direttore artistico nel 2017), solo per citarne qualcuno. Il suo legame con l’artigianalità locale e il desiderio di nuove esperienze con realtà aziendali lo portano a “Le radici e le ali”, documentario che vedremo l’8 aprile 2019 alle ore 19.00 presso l’Arci Bellezza a Milano e che proporrà ‘la figura artistica’ dell’autore stesso attraverso il racconto di storie. Per informazioni: info@antonioarico.com [Text Roberta Mutti]