Colori e geometrie nei progetti di Alberto Casati, giovane designer italiano al SaloneSatellite 2019

salonesatellite-2019
Allestimento dello stand del designer Alberto Casati, al SaloneSatellite 2019

Il designer italiano Alberto Casati ha esposto per la prima volta al SaloneSatellite 2019 una serie di prodotti ironici che omaggiano il suo Paese, l’Italia, e i grandi Maestri del ‘900, come Ettore Sottsass, Giorgio De Chirico e Andy Warhol.

Alberto Casati

I colori accesi e le diverse forme geometriche, richiamano alla memoria un mondo pop e surreale.

SaloneSatellite-2019
Scrivania Meneghina

Tra le opere in mostra, la scrivania Meneghina che omaggia Milano e il movimento futurista. Un mix di forme e colori danno vita a una scrivania dinamica, le cui linee ricordano quelle di una città stilizzata. La sedia che affianca Meneghina ricorda invece la cattedrale del Duomo di Milano.

SaloneSatellite-2019
Libreria Garibaldina

Garibaldina, invece, è una libreria composta da 14 blocchi, che una volta assemblati e disposti correttamente, creano la sagoma dello stivale italiano. Da buona garibaldina, il colore della libreria non può che essere rosso.

SaloneSatellite-2019
Specchio Micerino

Micerino, infine, è uno specchio che ricorda le composizioni astratte del pittore Kandinskij. Lo specchio viene circondato da forme geometriche che si combinano tra loro, creando divertenti soluzioni cromatiche e formali. Come il nome suggerisce, Micerino rappresenta la visione delle piramidi egiziane nel deserto.

[Text Carlotta Russo]

Scopri i vincitori del SaloneSatellite 2019