L’architetto brasiliano Leo Romano ha partecipato a Casacor San Paolo 2019 con “Pareti Magiche“, un progetto che impiega lo spazio abitabile in orizzontale e in verticale.

casacor-san-paolo-2019-leo-romano.jpg
Leo Romano, Paredes Magicas, Casacor San Paolo 2019

“Pareti Magiche” è un loft con una superficie di 100 metri quadrati e i soffitti molto alti, che ospita un grande soggiorno con cucina a vista e area pranzo, un’area studio soppalcata, la stanza da letto e il bagno diviso in due.

casacor-san-paolo-2019-leo-romano.jpg

Grazie all’idea di distribuire le funzioni all’interno di “scatole” in MDF, lo spazio viene utilizzato al meglio, e la superficie abitabile aumenta. Pareti e soffitto sono rivestiti di metallo, che crea un effetto “container”.

casacor-san-paolo-2019-leo-romano.jpg
Leo Romano, Paredes Magicas, Casacor San Paolo 2019

“Paredes Magicas”

I diversi ambienti, sia soppalcati sia al piano terreno, sono quindi contenuti in “scatole” di MDF verniciate e impilate; lo spazio risulta così più ampio e ordinato, e non a caso Leo Romano ha chiamato la casa “Paredes Magicas” (Pareti Magiche). Le pareti delle “scatole” diventano ulteriori elementi di arredo, semplicemente cambiando colore.

casacor-san-paolo-2019-leo-romano.jpg

Il miglior design brasiliano

L’arredamento comprende diversi pezzi iconici del design brasiliano, con prodotti disegnati da Oscar Niemeyer, Claudia Moreira Salles, Giuseppe Scapinelli, Jorge Zalszupin, oltre agli oggetti d’arte creati dall’artista Ieda Jardim.

Infine, per cercare di rendere la costruzione più sostenibile possibile, tutti i rivestimenti di pareti, soffitti e pavimenti sono installati in modo da poter essere riutilizzabili dopo la fine della manifestazione.

casacor-san-paolo-2019-leo-romano.jpg
Controcampo dell’area pranzo

Scopri anche: