Torna a BolognaFiere, dal 23 al 27 settembre, Cersaie, una delle più grandi e importanti rassegne mondiali per la ceramica e l’arredo bagno

Cersaie 2019 si presenta con un nuovo volto: nuova immagine e nuovo logo, per un mondo che cambia. Cersaie diventa Open Cersaie, una nuova idea di fiera, che si trasforma in piattaforma per stabilire relazioni.

Costruire, Abitare, Pensare: le conferenze

Tra gli eventi più rilevanti di Cersaie 2019, come sempre, vi sarà il programma “Costruire, Abitare, Pensare”, che ospita architetti di fama internazionale. Tra i protagonisti del 2019, lo studio francese Jakob+McFarlane, conosciuto per diversi progetti, tra cui il Ristorante Georges nel Centre G. Pompidou di Parigi (2000), la ricostruzione del teatro di Pont-Audemer in Normandia (2001) e la biblioteca Florence Loewy Books di Artists in Paris (2001), I Docks di Parigi (2008), il Cube Orange (2010) e la sede di Euronews a Lyone (2014).

L’architetto argentino Emilio Ambasz, curatore della leggendaria mostra “Italy: the new domestic landscape”, MoMA, 1972, sarà un altro degli importanti protagonisti del programma di conferenze di Cersaie 2019, “Costruire, Abitare, Pensare”. Ambasz, noto per la sua filosofia “green”, applicata alla tecnologia, ha visto numerosi premi per i suoi progetti, tra cui possiamo citare il Grand Rapids Art Museum in Michigan (1976), la “Casa de Retiro Espiritual” a Cordoba, in Spagna (1980), e il Conservatorio del Centro botanico di San Antonio in Texas, vincitore del 1985 Progressive Architecture Award, del 1988 National Glass Association Award per l’eccellenza nel design commerciale e del 1990 Quaternario Award. Emilio Ambasz, inoltre, ha progettato la sedia Vertebra, con Giancarlo Piretti, per Castelli, nel 1979, oggi parte della collezione permanente del MoMA.

cersaie-ceramica-arredo-bagno.jpg
Richard Rogers, protagonista di Costruire, Abitare, Pensare, nel 2018

Il programma “Costruire, Abitare, Pensare”, ospiterà anche gli architetti Anupama Kundoo e Felipe Assadi.

La “Lezione alla rovescia” 2019 sarà tenuta dalla regista Francesca Molteni, che esplorerà le relazioni tra il cinema, il video e il mondo del progetto.

Ancora nell’ambito di “Costruire, Abitare, Pensare”, si terrà la prima edizione del premio ADI Booth Design Award, che si affiancherà al premio già in corso, ADI Ceramics and Bathroom Design Award.

Cersaie: le mostre a tema

Anche quest’anno, Cersaie ospita una mostra tematica, che quest’anno sarà dedicata ai “Famous Bathrooms”, bagni ispirati a personaggi noti del mondo della cultura, dello spettacolo, o semplicemente persone famose, per diversi motivi. Cliccate qui per scoprire tutto sulla mostra.

cersaie-ceramica-arredo-bagno.jpg
La mostra “The Sound of design”, 2018

Ceramica e arredo bagno: le attività per gli architetti

Tra le varie attività, torna anche per quest’edizione la Città della Posa, stavolta dedicata alle lastre di grande formato. Infine, saranno le 12 testate più importanti del panorama italiano le protagoniste degli incontri del “Café della Stampa”, conversazioni informali sui temi dell’arredo bagno e ceramica, tra i direttori delle riviste e vari esperti del settore.

In contemporanea con Cersaie, dal 23 al 27 settembre, si tiene anche Bologna Design Week. A questo link, potete scoprire tutto su Bologna Design Week