Semplicità, rigore e colore ispirano le ultime tendenze dell’arredo bagno, una stanza sempre più importante sia nel progetto residenziale, sia nel contract

Approfittiamo della recente visita al Cersaie, per vedere dove va l’arredo bagno. Ormai da tempo, la stanza da bagno si è affermata come stanza del benessere, e l’arredo, di conseguenza, diventa un elemento di grande importanza. Non solo: svincolato dalla sola funzione, l’arredo bagno è una nuova occasione di progetto e creatività per designer e aziende di produzione, e aggiunge ai vari elementi anche i termoarredi, ormai parte integrante dell’arredamento.

Le strutture essenziali per l’arredo bagno

Matteo Thun e Antonio Rodriguez hanno progettato il total look della collezione Indissima, per Inda. La collezione si sviluppa attorno a una barra multi funzione, che consente di realizzare diverse soluzioni personalizzate per tutto l’ambiente bagno.

arredo-bagno.jpg
Collezione Indissima, di Matteo Thun e Antonio Rodriguez per Inda

Il progetto comprende dunque pareti e complementi doccia, consolle, specchi, ripiani, portasalviette, dispenser, caratterizzati da un disegno essenziale e minimal, adatto per residenziale e contract.

arredo-bagno.jpg
Collezione Indissima, di Matteo Thun e Antonio Rodriguez per Inda

Un trend degli ultimi anni è il lavabo con struttura indipendente, che permette di arredare qualsiasi spazio senza vincoli. Vogue, di Meneghello Paolelli Associati per The.Artceram, è una struttura metallica formata da un tubo che sostiene i tre lavabi circolari della collezione. Bianca o nera, la struttura comprende anche la barra porta asciugamani.

Struttura Vogue, di Meneghello Paolelli Associati per The Art.Ceram

Materiali e soluzioni innovative

Modularità ed essenzialità caratterizzano la collezione Code, di Arbi, che consente di personalizzare il bagno a seconda delle proprie esigenze. In quest’immagine, una composizione con il piano in Laminam Noir Desir lucido, con un doppio lavabo integrato Plaza, basi in laccato Metal Pinot e specchiera in alluminio.

Collezione Code, di Arbi

I designer Angeletti e Ruzza hanno progettato per Ceramica Globo una serie di arredi che integrano lavabi, mensole, strutture di sostegno, in diverse combinazioni, materiali e colori, per un bagno su misura per ogni stile di arredamento. Essenziali e rigorosi, gli elementi delle collezioni sono di forma squadrata o tondeggiante, a seconda dei lavabi che ospitano. I piani di appoggio sono in Dekton, una superficie solida di Cosentino, o nell’impasto ceramico “Bagno di Colore”.

arredo-bagno.jpg
Le collezioni Ceramica Globo, progettate con l’art direction di Angeletti & Ruzza

Un’idea per integrare sala da bagno e palestra: è Gym Space, di Mattia Pareschi per Scavolini Bagno. Il progetto si ispira alla spalliera svedese, e la introduce nell’arredo bagno, creando una struttura in legno dai molteplici usi. Da sola, è il sostegno per la propria palestra, con panche per fitness o elastici. Oppure, può reggere luci, porta sapone, mensole, basi con lavabi o specchiere, per un sistema completo di arredamento.

Gym Space, di Matteo Pareschi per Scavolini Bagno

Materiali e colori che riproducono le superfici naturali

Cubik, il sistema di Ideagroup caratterizzato da un disegno estremamente rigoroso e grafico, si presenta in una nuova veste, con nuove finiture e colori, e una diversa modularità. Telai in alluminio e vetro si combinano con legno fossile o rovere antico, oppure con laminati HPL Unicolor, o Ecomalte ecologiche, per superfici resistenti e antigraffio, particolarmente adatte per il contract.

Arredo bagno nella sua espressione più ampia è quello che esprime Pietrablu di Arblu, una collezione di texture decorative che si può applicare su ogni superficie: lavabo, specchiera, accessori, panelli di rivestimento, fianchi, top, piatto doccia, termoarredo. Juta, Well e Trendy, tre delle texture sviluppate in questa collezione, sono disponibili nei colori bianco, avorio, ghiaia, cappuccino, vulcano, corda, cemento e antracite.

Lavabo della collezione Pietrablu, di Arblu

Juta riproduce la trama e l’ordito della juta naturale, creando un’illusione di morbidezza; Well ricrea invece il fascino della pietra a spacco, però con forme contemporanee. Infine, Trendy è una texture che ricorda la pietra naturale. Pietrablu, inoltre, offre la possibilità di personalizzare la gola della maniglia, grazie agli spessori ridotti.

Lavabo della collezione Pietrablu, di Arblu

Cabine doccia e termoarredi

Suite, un progetto di Castiglia Associati per Vismaravetro, è un progetto di pareti in cristallo e alluminio, formato da porte e pannelli fissi, alti fino a 270 cm, con varie configurazioni. Gli elementi sono costituiti da un vetro monolitico temperato da 10 mm o da un vetro stratificato (4 + 4 mm) di sicurezza, con profili in alluminio, in varie finiture. Il risultato è una parete perfettamente liscia, che arreda con eleganza qualsiasi spazio, sia residenziale sia contract.

Parete e porta doccia Suite, di Castiglia Associati per Vismaravetro

Scopri anche le cabine doccia di Duka

Il radiatore si è trasformato nel tempo in termoarredo, e Cordivari Design ha sviluppato diversi progetti che hanno elevato il termoarredo ad elemento completo per l’arredamento, in bagno e anche nel resto della casa. A Cersaie 2019 ha presentato Window, un radiatore portasalviette selezionato tra i progetti degli studenti dell’UED (Università del Design di Pescara).

Scopri anche Radiatori e termoarredi

Termoarredo Window, di Cordivari Design

L’idea di Beatrice De Sanctis, studentessa dell’ultimo anno, è semplice ed efficace al tempo stesso. Ispirata dalla finestra, Window è formata da un pannello fisso, con una cornice che si muove e diventa porta asciugamani. Così, grazie alle combinazioni di colori tra pannello e cornice, Window diventa un elemento che riscalda, perfetto per completare l’arredamento del bagno. [Text Roberta Mutti]