L’abitazione moderna di un pescatore, progettata dallo studio CTA | Cushing Terrell per mimetizzarsi con la natura circostante

casa del pescatore-CTA

A Whitefish, in Montana, lo studio di progettazione americano CTA | Cushing Terrell progetta la casa di un pescatore. Situata vicino alla confluenza di due fiumi, la Confluence House convive con il paesaggio circostante mimetizzandosi perfettamente con i caratteri geofisici del posto.

 

casa del pescatore-CTA

Confluence House: il progetto

La casa è formata da tre strutture, posizionate in modo da formare un triangolo. L’unità abitativa principale e la dependance sono collegate tra loro attraverso un portico coperto, che dispone di TV a parete per vedere film all’aperto. La terza struttura, distaccata dalle altre due, corrisponde al terzo lato del triangolo e divide l’unità abitativa principale e la dependance dalla strada di accesso. Lì si trovano il garage e un laboratorio in cui viene lavorata la legna. I tre corpi assieme incorniciano un cortile con piante autoctone locali, che si fondono con l’ecosistema circostante, e con un ruscello per la raccolta dell’acqua piovana.

Clicca qui per scoprire Prairie Avenue Residence, la casa di lusso a Miami che salva dalle inondazioni

Clicca qui per scoprire Casa Ojalà, la mini casa eco-sostenibile presentata alla Milano Design Week 2019 

Nell’unità abitativa principale, oltre agli spazi consueti di un’abitazione, si trovano uno studio, una sala per il pianoforte, una dispensa, una suite padronale e una “mudroom”. Tipica di molte case suburbane americane, la “mudroom” è un ingresso secondario utilizzato come zona dove rimuovere calzature o indumenti sporchi o bagnati, prima di accedere all’ingresso principale della casa. In casa, inoltre, non ci sono corridoi: le stanze infatti comunicano tra loro, sfruttando al meglio tutti gli spazi.

Strutture e materiali in sintonia con la natura

Per la realizzazione degli esterni, lo studio CTA | Cushing Terrell ha utilizzato materiali che facilmente si adattano al clima locale: legno e pietra locale in tonalità scure, e metallo per il tetto. Le grandi finestre della casa, che dal pavimento raggiungono il soffitto, non solo sono efficienti da un punto di vista energetico, ma eliminano i confini tra il dentro e il fuori della casa permettendo di godere appieno del panorama mozzafiato. La casa richiama i caratteri tipici della natura locale: i pavimenti in cemento lucidato ricordano i letti di ghiaia dei fiumi vicini, mentre i soffitti di abete Douglas imbiancati a calce, rimandano ai toni morbidi e naturali del legno stagionato.

[Text Carlotta Russo]

 

 

Clicca qui per scoprire Prairie Avenue Residence, la casa di lusso situata a Miami che salva dalle inondazioni

Clicca qui per scoprire Casa Ojalà, la mini casa eco-sostenibile presentata alla Milano Design Week 2019