MuDeFri, Museo del Design Diffuso del Friuli Venezia Giulia, fa un censimento delle designer donne di origine friulana

mudefri-museo-del-design.jpg
Ritratto di Gae Aulenti, classe 1927, di origine friulana. Ha partecipato alla resistenza dopo il liceo e nel 1953 si è laureata in Architettura al Politecnico di Milano. Amava l’insegnamento, il giornalismo e la progettazione d’interni

È dal passato che bisogna partire per compilare una lista che sia abbastanza completa, è dalla ricerca di figure come Gae Aulenti, Monica Graffeo, Neera Gatti o Trudi Mueller Patriarca, che bisogna cominciare a indagare per comprendere il ruolo di queste straordinarie donne nell’ambito del design italiano. Ed è questo che sta facendo il MuDeFri, il Museo del Design Diffuso del Friuli Venezia Giulia, alla ricerca del design al femminile.

mudefri-museo-del-design.jpg
Lampada Ruspa disegnata nel 1968 da Gae Aulenti per Martinelli

Un percorso iniziato dalla Triennale di Milano nel 2016, con la rassegna “Women in Italian Design” che comprendeva nomi come Cristina Celestino, Paola Paronetto, Anna Aurora Lombardi, ma che il MuDeFri, il Museo del Design Diffuso del Friuli-Venezia Giulia desidera ampliare e valorizzare., 

mudefri-museo-del-design.jpg
Lella Vignelli, ‘figlia d’arte della famiglia Valle di Udine’, una figura carismatica nel design d’interni e graphic design, consorte di Massimo Vignelli, graphic designer di fama mondiale.

Il Friuli e il design al femminile

Sono 55 le donne designer a cui ha dato i natali il Friuli Venezia Giulia, che sono state censite fino a oggi. Tra tutte, spicca la pioniera goriziana Elvira Luisa Morassi, classe 1903, che, a Milano dopo la laurea in architettura, nel 1923 collabora con Gio Ponti, e dopo una breve pausa a Parigi ritorna a Gorizia impegnandosi nella progettazione.

mudefri-donne-designer.jpg
Collezione di gioielli Senza Fine in argento creati da Lella Vignelli per San Lorenzo

Neera Gatti nasce a Trieste nel 1906, dopo essersi formata all’Accademia di Belle Arti di Venezia, nel 1948 a Venezia fonda la propria azienda Gatti Neera Ceramiche con annessa la bottega/scuola.

mudefri-donne-designer.jpg
Monica Graffeo è di Pordenone, classe 1973, ha collaborato per marchi come Rexa, Valcucine, Lago

Donne controcorrente, combattive, camaleontiche, spregiudicate e creative, appassionate e inventrici. [Text Isabelle Fournier]
Nell’immagine in evidenza, Cristina Celestino, designer friulana di successo. 

Scopri altre designer del Friuli Venezia Giulia qui