The Macallan Distillery, nelle Highlands scozzesi, si integra nel territorio grazie al tetto verde

Il whisky Macallan si produce in Scozia, presso l’Easter Ealchies Estate, dal 1824. Nel 2014, la Macallan ha deciso di costruire una nuova distilleria, per offrire ai clienti una nuova esperienza di visita. La nuova Macallan Distillery, a 400 metri dalla distilleria esistente, è la prima della regione Speyside progettata da uno studio internazionale, Rogers Stirk Harbour + Partners.

Scopri anche L’Astemia Pentita, la cantina pop 

Scopri anche La Cantina Ceretto e la Cappella del Barolo, con le opere di Sol LeWitt

Lo Speyside, nelle Highlands scozzesi, è la regione dove si trovano le distillerie che producono i più noti whisky scozzesi, Chivas, Glenlivet, Glen Grant, e Macallan, appunto. Il paesaggio è estremamente verde, punteggiato di costruzioni perfettamente integrate nel paesaggio.

Per adeguarsi al paesaggio circostante, lo studio ha puntato su un’architettura con il tetto verde, che si mimetizza perfettamente nel terreno. Il tetto è formato da 1.800 travi singole, 2.500 elementi diversi e 380.000 componenti singoli, quasi nessuno dei quali uguale all’altro. Il risultato è una delle coperture più complicate del mondo.

Scopri anche La Cantina Ceretto e la Cappella del Barolo, con le opere di Sol LeWitt

Le celle di produzione, all’interno dell’edificio, hanno uno sviluppo lineare, con un layout aperto, da cui si possono seguire le fasi del processo di produzione. Le varie celle corrispondono alla struttura del tetto, in legno leggermente ondulato. Le cinque collinette del tetto verde, interamente coperte di erba, salgono e scendono dai terreni della tenuta della Macallan Distillery, segnalando ai visitatori le diverse attività che vi si svolgono.

Infine, la nuova distilleria ha permesso di aumentare di un terzo la produzione del whisky Macallan.

Scopri anche L’Astemia Pentita, la cantina pop