Nonostante l’emergenza sanitaria e la cancellazione di quasi tutte le fiere, il made in Italy non si ferma. Cristina Rubinetterie, per esempio, si presenta con una nuova veste, un nuovo logo e il fresco lancio del nuovo catalogo AddWater.

design-nuovo-logo.jpg

Leggi anche l’intervista a Daniele Mazzon, Direttore Generale di Cristina Rubinetterie

Cristina Rubinetterie: il nuovo logo

Un nuovo logo è sempre una decisione ponderata, che riflette la ricerca di una nuova identità aziendale. In questo caso, Cristina Rubinetterie ha scelto una linea di continuità con il passato, nel rispetto della tradizione e dei valori dell’azienda. Gli elementi principali rimangono: il colore, con il quadrato giallo, e il nome, Cristina. Si tratta dunque di un’evoluzione, di una trasformazione senza soluzione di continuità.

Così, nel nuovo logo, il quadrato e il nome Cristina si separano, e il quadrato, simbolo di stabilità, è ancora più deciso, grazie agli angoli quadrati. Il giallo rimane, ma ora è in una tonalità più calda. Infine il nome, che acquista ancora più importa. Grazie al nuovo lettering, la C è in evidenza, e il payoff diventa la specializzazione dell’attività. CRISTINA Rubinetterie è il risultato.

design-nuovo-logo
Collezione Italy, di Cristina Rubinetterie. Design Busetti Garuti Redaelli

Accanto al nuovo logo, la nuova immagine Cristina Rubinetterie vede il nuovo catalogo, Add Water. Il nuovo catalogo, dalla nuova immagine grafica, ha come filo conduttore acqua, vetro, luce e materia. L’acqua, elemento primordiale, assume ancora più importanza grazie al ruolo della luce nelle immagini fotografiche. Il vetro è la materia che unisce gli elementi, quasi come acqua e luce in forma solida. Un ulteriore filo conduttore sono le maniglie, che ritornano come elementi grafici nelle varie pagine, e che acquistano importanza nella forma dei vari miscelatori, che si distinguono proprio per le diverse impugnature.

Leggi anche l’intervista a Daniele Mazzon, Direttore Generale di Cristina Rubinetterie

nuova-immagine-grafica.jpg
Soffione doccia PD 028, di Cristina Rubinetterie