Una villa con vista sulle colline di Los Angeles, con gli interni di Svetti Architecture

villa-calvin-klein-los-angeles.jpg

Da quasi un secolo, l’architettura delle residenze private è una parte rilevante della storia dell’architettura in California. Numerosi sono gli architetti che vi hanno lasciato tracce, costruendo ville passate alla storia, che oggi sono meta di pellegrinaggi architettonici. Complice anche un paesaggio che si presta, con piccoli canyon, colline, salite, discese e dislivelli, la tradizione delle ville con vista mozzafiato in California continua anche oggi, come testimonia questo recente progetto dello studio di architettura McClean Design.

villa-calvin-klein-los-angeles.jpg

La villa TR-102, a Los Angeles, nota anche come Calvin Klein Mansion, contiene tutti gli elementi che fanno di una casa un’architettura da copertina: ampie pareti vetrate con vista mozzafiato, luce che filtra in ogni direzione, piscina a sfioro con affaccio da brividi. In più, Svetti Architecture e Mass Beverly hanno aggiunto interni esclusivi, interamente made in Italy. L’arredo interpreta la connessione tra spazi al chiuso e spazi all’aperto, che si dispiega con vetrate che si aprono sulla terrazza esterna, trasformando così gli spazi aperti in ambienti di soggiorno, e viceversa.

villa-calvin-klein-los-angeles.jpg

Un’architettura come una scenografia hollywoodiana

L’architettura della villa è come una spettacolare scenografia hollywoodiana, arricchita dall’eleganza di materiali e finiture. Due setti murari rivestiti in marmo delimitano un portale d’ingresso che conduce a una passerella da cui si accede all’area living, camminando sopra specchi d’acqua. Le varie funzioni su susseguono senza soluzione di continuità, con pareti chiuse solo dove serve privacy.

Al piano dell’ingresso si trovano il soggiorno, con living e pranzo, la cucina, lo studio, e due stanze da letto secondarie. La stanza da letto padronale, anch’essa a questo piano, ha due guardaroba separati, e affaccia direttamente sulla terrazza con piscina. Nascosta dalla vista, qui si trova anche una Jacuzzi, immersa nel verde. Al piano di sotto si trovano altre due stanze da letto, e una stanza multimediale, con una boiserie, che isola l’ambiente dal resto della casa.

Tutti gli ambienti sono arredati con elementi su misura, o con arredi made in Italy personalizzati, Ernestomeda per la cucina, Henge per alcune lampade, Minotti per imbottiti e outdoor, Antoniolupi per i bagni. Infine, per chiudere in bellezza, la villa di Calvin Klein a Los Angeles ospita un garage che è anche una galleria d’arte, un caveau per conservare e ammirare le opere d’arte del proprietario.