Nonostante negli ultimi anni siano sempre più diffusi materiali che ne assumono le sembianze, il parquet resiste e mantiene il suo spazio. Infatti, ci sono aspetti di un pavimento ligneo che non sono riproducibili: il suono, l’elasticità, il calore. Ma il parquet, comunque, non è rimasto a guardare, e oggi i pavimenti di legno coniugano estetica, resistenza e durabilità, grazie all’impiego di nuove tecnologie. L’eleganza senza tempo del parquet, dunque, oggi punta sul colore, che ricrea texture materiche differenti, per diversi stili di arredamento.

I colori di Le Corbusier per i parquet di Secret d’Atelier

L’azienda francese Compagnie Française du Parquet, produce Secret d’Atelier, una collezione di parquet di altissima qualità, basata sulla palette di colori del progetto Architectural Polychrom, di Le Corbusier. Sviluppato per la prima volta da Le Corbusier su carta da parati nel 1931, e successivamente ampliato nel 1953, Architettura Policroma è uno studio che ha portato alla creazione di una palette di 63 colori, combinabili come associazioni neutre o intense. Nei progetti dell’architetto franco-svizzero, la palette di colori della policromia architettonica doveva consentire di progettare senza errori cromatici, per un miglior benessere ambientale e delle persone.

parquet colori.jpg
Parquet Secret d’Atelier, con colori del progetto Architettura Policroma di Le Corbusier

Secret d’Atelier è una collezione di parquet verniciati, in 11 dei 63 colori della palette di Le Corbusier, Nero Avorio, Rubino, Arancio, Blu Ceruleo 31, Grigio chiaro 59, Ombra naturale chiara, Grigio chiaro 31, Grigio scuro 59, Verde inglese chiaro, Rosso Vermiglio 31 e Terra di Siena bruciata 31. Il parquet della collezione Secret d’Atelier è realizzato con tecnologie di taglio innovative e legni pregiati, che ne fanno un prodotto di alta gamma.

parquet colori.jpg
Parquet Secret d’Atelier, con colori del progetto Architettura Policroma di Le Corbusier

Il tappeto di parquet colorato di Paola Lenti per Listone Giordano

Paola Lenti e Listone Giordano hanno messo a punto un parquet innovativo e colorato. Ispirato dalla dimostrazione del teorema di Pitagora di Henry Perigal, il parquet ricostruisce figure geometriche sulla sua superficie, visibili anche attraverso il colore. “Pennellate di colore” disegnano sia la dimensione orizzontale del pavimento, sia le superfici verticali delle pareti, grazie alla boiserie coordinata.

parquet colori.jpg
Parquet Perigal, di Paola Lenti con Listone Giordano

Il pavimento in legno della collezione Perigal è proposto in colori generalmente inusuali, per il parquet, come Acqua, Grafite, Olio e Ottanio. Il risultato è “un tappeto” dipinto su un materiale nobile, adatto a qualsiasi ambiente della casa.

Scopri anche il parquet per esterni 

parquet colori.jpg
Parquet Perigal, di Paola Lenti con Listone Giordano, color Ottanio

Bauwerk: True Colors Edition by Gesa Hansen

Dopo Silente, il parquet che riduce la fonoassorbenza del 70% ed è riciclabile al 100%, Bauwerk ha sviluppato Next, una tecnologia di applicazione del colore totalmente innovativa. Next, letteralmente “a più strati”, impiega l’oliatura a strati successivi, per dare profondità cromatica al colore, e valorizzare ancora di più le nuance di colore in Rovere leggermente fumé. I colori della nuova collezione True Colors Edition, di Gesa Hansen per Bauwerk rappresentano una nuova versione del colore “naturale”.

Gesa Hansen è una designer tedesco-danese della nuova generazione, laureata al Bauhaus a Weimar, e con un’esperienza con Jean Nouvel. Dal 2009 ha la propria collezione, The Hansen Family, e ha già vinto numerosi premi, come giovane designer emergente. Terra, Lava, Canneto e Nebbia, sono i quattro elementi da cui trae ispirazione per la nuova collezione di parquet. True Colors Edition è disponibile nelle plance Villapark, plance di grande formato lavorate senza utilizzo di sostanze chimiche. Il supporto in HDF su cui poggia il legno ha uno spessore ridotto, che lo rende ideale per sistemi di riscaldamento a pavimento.

Bisazza Wood: il parquet con colori e decori sapore fiammingo

Nonostante sia molto più nota per i mosaici, anche Bisazza ha sviluppato una collezione di parquet, interpretato da quattro designer provenienti dall’area fiammingo-olandese. Disponibile nei formati quadrato (20x20cm), esagonale (20x23cm), spina (30x10cm) e doga (60×10 cm), il parquet è proposto in 10 colori. Le composizioni create dai designer si ottengono con tinte unite, mescolate a decorazioni incise a laser.

Parquet di Studio Job per Bisazza Wood, decoro Cannage Moderne, foto Dennis-Brandsma

Le collezioni

Il duo di Anversa Studio Job crea pattern geometrici in 3D e trompe l’oeil – Cannage, Plissage, Bloc, Zig Zag e Escalier – che accostano tonalità naturali con colori accesi e associano moduli in legno dalle forme diverse. Il classico parquet diventa così contemporaneo.

Parquet di Studio Job per Bisazza Wood, decoro Cannage Rouge

Edward Van Vliet, invece, sceglie l’esagono come modulo base, che permette di creare infiniti decori tridimensionali. Van Vliet declina i decori delle collezioni Hillstar, Astrakhan, Pirouette, Faraday e New Fidelio ispirandosi alle infinite variazioni della rosa dei venti, e designando motivi dall’effetto trompe l’oeil.

Scopri anche il parquet per esterni 

Parquet Bisazza Wood, decoro Astrakhan, design-Edward-van-Vliet

Infine Kiki Van Eijk interpreta il “lato femminile del parquet”, creando decori floreali grazie alle incisioni a laser. La designer olandese trae ispirazione dalla natura che circonda la sua casa, ricca di fiori ed erba selvatica, che riproduce sulle superfici dei pavimenti accostando esagoni con diversi colori e motivi a laser.

Parquet Floral Spicy, design Kiki van Eijk per Bisazza Wood, foto Matteo-Imbriani