Dal 30 settembre al 3 ottobre 2021 torna una nuova edizione di Agorà Design, un evento biennale a Martano, che celebra il design nel Salento

Dal 30 settembre al 3 ottobre 2021 a Martano, nel cuore del Salento, più precisamente in Grecìa Salentina, torna Agorà Design, un evento dedicato alla cultura del progetto architettonico e di design, promosso dall’omonima associazione culturale con il sostegno di uno sponsor principale, Sprech e la collaborazione di altre realtà pubbliche e private. Oltre a un ricco programma di conferenze e workshop tematici, Agorà Design presenta un concorso per professionisti, designer, artigiani e studenti. Il concorso si divide nelle due sezioni Agorà Living, dedicata agli arredi per interni, e Agorà Garden, riservata all’outdoor e suddivisa in strutture tessili (coperture, tensostrutture, tendo coperture, dehor, gazebo) e arredi per esterni.

Scopri le tendenze negli arredi per esterni (prima parte)
Scopri le tendenze negli arredi per esterni (seconda parte)

Agorà-Design

Agorà Design e il design nel Salento

Dal 1996, grazie a questa manifestazione, il borgo salentino è diventato un luogo di incontro per progettisti, creativi e imprenditori di tutta Italia, ma anche uno spazio per la libera circolazione di idee su temi culturali e sociali legati all’architettura. Il dialogo e l’incontro tra generazioni e culture diverse rappresentano, infatti, l’anima di Agorà Design che, nel corso degli anni, è diventato sempre più un evento internazionale grazie alla partecipazione di personaggi come Stefano Boeri, Benedetta Tagliabue (presidentessa della giuria), Walter Mariotti (direttore editoriale di Domus), Novella Cappelletti (direttore di Paysage), Marco Rainò (architetto), Florinda Saieva (Farm Cultural Park), Francesco Pagliari (critico d’architettura e d’arte e redattore per The Plan)

In foto Benedetta Tagliabue

Agorà Design: premi e opportunità

Il tema di questa nuova edizione s’intitola “L’attimo del progetto. Visioni romantiche e narrazioni del profondo legame tra progettista e progetto“. L’istante che gli anglosassoni chiamano insight, lampo di genio, o come lo definisce Ophra Winfrey, l’Aha! moment. La scintilla che dall’idea porta al progetto e poi alla sua realizzazione.

I vincitori delle due sezioni del concorso verranno premiati con una somma di denaro. Tutti i partecipanti del concorso avranno inoltre la possibilità di trasformare il proprio progetto in prodotto. L’azienda Sprech, main sponsor dell’evento, infatti, al termine della manifestazione, sceglierà alcuni dei progetti in gara per realizzare dei prototipi da inserire nel proprio catalogo commerciale: un’opportunità che non ha eguali in Italia nell’ambito dei concorsi di architettura e design.

Per maggiori informazioni e consultare il bando del concorso visita il sito Agoradesign.it