Silvana Angeletti e Daniele Ruzza, e Daniele Mazzon di Cristina Rubinetterie, sono i protagonisti del webinar “Progettare al millimetro”, martedì 22 giugno h. 17:00

Abbiamo parlato con Silvana Angeletti, di progetto e prodotto, e del valore del design.

Cosa significa “progettare al millimetro”?

Progettare al millimetro, spiega Silvana Angeletti, è ciò che fa un designer: in qualsiasi progetto di design, e in particolare nella rubinetteria, un millimetro può fare una grande differenza, nel risultato finale. Quando si progetta un rubinetto, per esempio, si fa un continuo lavoro di messa a punto con l’ufficio tecnico, e in questo caso,  a volte si modifica un raggio di curvatura anche di mezzo millimetro. Un prodotto è il risultato di una mediazione tra la produzione e il progetto, tra le richieste di un designer e l’ottimizzazione dell’azienda, e in queste situazioni, a volte un millimetro può fare la differenza. Occorre conoscere le tecnologie produttive per essere credibili agli occhi dei tecnici e cercare la soluzione che riesce a mediare le necessità di tutti: una facilità di produzione, un’ottima funzionalità senza però danneggiare la forma è la bellezza dell’oggetto.
Per spiegare meglio, possiamo fare l’esempio di un abito. Un tubino nero per esempio, in genere si pensa che sia sempre bello, ma il taglio fa la differenza .. quante volte ci e’ capitato di tirare fuori un capo dall’armadio che, pur essendo di qualità, indossato risulta datato, spento.

Iscriviti al webinar, valido per 2 crediti CFP, a questo link

angeletti-ruzza-cristina-rubinetterie.jpg
Miscelatore East Side, di AngelettiRuzza Design per Cristina Rubinetterie

Un progetto riuscito deve esprimere armonia

Un esempio particolarmente calzante, è anche il divano. Quando noi abbiamo affrontato per la prima volta il progetto di un imbottito, ci siamo resi conto che un bel divano è un divano che ha proporzioni perfette, è confortevole, morbido, esprime armonia. Un progetto riuscito, è un progetto che riesce a trasmettere un’armonia complessiva.  E questo vale per tutti i progetti, in qualsiasi scala. Noi, in genere, facciamo i modelli in scala 1:1, non solo per la rubinetteria, ma per tutti i prodotti. Anche per i divani, facciamo un modello in scala 1:1 con la carta velina, ritagliato sul pavimento, e da quel modello 1:1 facciamo tutte le elaborazioni 3D. Progettare al millimetro, per noi significa anche questo, ricercare la perfetta proporzione che genera armonia.

Iscriviti al webinar, valido per 2 crediti CFP, a questo link

Ovviamente, funzionalità e facilità di produzione sono scontati. La produzione dev’essere facile, perché più la produzione è facile, più il prodotto sarà fatto bene e durerà nel tempo. Ma anche la funzionalità è un altro elemento da cui non si può transigere. Oggi più che mai crediamo che sia arrivato il momento di puntare sulla qualità. Produrre di meno ma meglio.Un prodotto di design deve durare nel tempo, risolvere la funzione efficacemente e deve essere armonioso, deve creare una bella atmosfera nell’ambiente,  trovare una collocazione ideale nella nostra casa, ma questo non può prescindere dal funzionamento perfetto.”

Scopri anche il miscelatore Foil, di Marco Pisati per Cristina Rubinetterie

angeletti-ruzza-cristina-rubinetterie.jpg

East Side, i miscelatori dalla forte personalità

Com’è nata la collaborazione con Cristina Rubinetterie?

“Siamo entrati in contatto con Cristina Rubinetterie grazie alla nostra attività di docenti allo IED. Infatti, l’azienda ha partecipato come sponsor a uno dei nostri corsi, ed è stato uno sponsor così generoso ed accogliente che ci ha fatto desiderare di lavorare con loro. Il primo prodotto che abbiamo progettato per loro è stata una vera sfida. Tabula, questo il nome della collezione, doveva avere una sezione quadrata. Creare qualcosa che fosse in grado di distinguersi nell’affollata offerta di mercato non era facile. Abbiamo lavorato per sottrazione, agendo sulla leva di comando, alleggerendola al fine di garantire una percezione al tocco della mano diversa. Abbiamo alzato il corpo del rubinetto e creato li lo spazio di manovra che occorre alla leva.  Pochi millimetri, una differenza millesimale, appunto, che ha donato identità al miscelatore, rendendolo riconoscibile nella sua forma pura eppure caratterizzata.

Iscriviti al webinar, valido per 2 crediti CFP, a questo link

angeletti-ruzza-cristina-rubinetterie.jpg

Angeletti Ruzza Design e Cristina Rubinetterie: il progetto al millimetro

A Tabula ha fatto seguito East Side, un rubinetto caratterizzato dalla bocca e dall’impugnatura con una godronatura che rende il tatto inconfondibile. Com’è stato accolto il progetto dall’ufficio tecnico di Cristina Rubinetterie?

“Il progetto è subito piaciuto. Ancora una volta però c’è stata una importante fase di messa a punto progettuale, per garantire al prodotto tutte le qualità profonde che riguardano la funzionalità e la durata nel tempo. Cristina Rubinetterie è un’azienda che fa della qualità dei prodotti un dogma, non possono pensare di vendere un prodotto che non sia perfetto. Però, mediando tra le nostre richieste e le esigenze dell’ufficio tecnico, abbiamo raggiunto un risultato che ha soddisfatto tutti. Un progetto, infatti, è anche la capacità di mediare tra le richieste del progettista e ciò che si può effettivamente realizzare, con la certezza che il prodotto finito funzioni bene e duri nel tempo.

Leggi l’intervista a Daniele Mazzon, direttore generale di Cristina Rubinetterie

Con tutte le professionalità dell’azienda c’è stata da subito una grande intesa dal punto di vista umano. I prodotti sono stati frutto di un gioco di squadra che ha funzionato molto bene perché c’è stata comprensione reciproca e tanta voglia di fare bene cercando soluzioni concrete. Il nostro approccio al progetto non è mai arrogante; cerchiamo di ascoltare l’azienda e ci mettiamo sempre al suo servizio. Se un’azienda, per tanti motivi, non è convinta della riuscita di un prodotto, è meglio non mandarlo in produzione, si evitano problemi futuri. Un prodotto è un investimento consistente, se non si crede nella sua riuscita, è meglio lasciar perdere. Il segreto è nella collaborazione, che deve condurre a un prodotto che soddisfi tutti gli attori coinvolti, designer, produttore e anche i rivenditori.

Con East Side, pensiamo di aver raggiunto questo risultato: è un miscelatore dall’allure industriale, ma al tempo stesso dalla forma armoniosa, che dona eleganza all’ambiente. Nero, è perfetto, e si adatta a diversi stili di interior design.”

Il webinar “Progettare al millimetro. A lezione da AngelettiRuzza Design”, con Daniele Mazzon, direttore generale di Cristina Rubinetterie, si tiene martedì 22 giugno dalle h. 17:00 alle 19:00
Per iscriversi, cliccare qui