Dopo un anno di sosta forzata, Design Miami/ Basel ritorna per la quindicesima edizione, con un ricco programma di design

Dal 21 al 26 settembre 2021, la Messeplatz di Basilea ospiterà 27 gallerie internazionali e 14 mostre speciali del programma Curio. La sezione Design at Large, invece, si presenta in una nuova veste, con opere e installazioni su larga scala. L’edizione 2021, inoltre, introduce anche il formato ibrido fisico/digitale dell’evento, presentato per la prima volta a Miami nel 2020. Il formato ibrido permetterà ai collezionisti di vedere e acquistare le opere in esposizione in diretta. Inoltre, sarà possibile seguire i tour virtuali, le conferenze e altro ancora.

Design Miami/Basel, per l’edizione 2021, collabora con Superblue, il nuovo format espositivo di arte a cura della Pace Gallery. Insieme, Design Miami/Basel e Superblue presenteranno Shylights, un’opera di DRIFT.  Il duo di artisti olandesi Lonneke Gordijn e Ralph Nauta ha progettato, per la Event Hall, una poetica foresta rovesciata di fiori in movimento, per ritrovare la connessione con la natura. L’installazione sarà accompagnata da una serie di attività complementari, per un’esperienza completamente immersa.

Scopri Design Miami /Basel 2019 

design-miami-basel-2021.jpg
Shylights, un’opera di DRIFT, nata da una collaborazione tra Design Miami /Basel e Superblue

La fiera del design da collezione

Design Miami/Basel dà il benvenuto a settembre a sei nuove gallerie, tra cui AGO Projects, Geoffrey Diner Gallery, Morentz e Hemmerle, insieme alle gallerie fondatrici Galerie Kreo, Galerie Patrick Seguin, Jousse Entreprise e LAFFANOUR-Galerie Downtown.

La Bailly Gallery di Ginevra esplora il rapporto tra artisti e designer dagli anni Trenta alla seconda guerra mondiale e oltre. A Design Miami/Basel, dunque, la galleria presenta ceramiche Madoura di Picasso insieme a oggetti d’arte e mobili firmati da Diego e Alberto Giacometti.

La galleria Angela Weber Möbel, anch’essa alla sua prima volta, espone invece lavori di Maestri come Gio Ponti, Osvaldo Borsani, Oscar Nilsson, Axel Einar e Paul Laszlo; design che proviene da Italia, Svezia, Finlandia e Stati Uniti. Le opere comprendono mobili artigianali, luci e ceramiche.

Alla Geoffrey Diner Gallery, il tavolo Reception House e le sedie di George Nakashima saranno al centro dello stand. Il tavolo per la Reception House, o Sanso Villa, l’ultimo edificio della proprietà di George Nakashima, può essere considerato il precursore degli altari della pace, costruiti in seguito da Nakashima.

design-miami-basel-2021.jpg
Tavolo Reception House, con sedie, di George Nakashima, progettate per la sua proprietà

Tra le varie opere contemporanee a Design Miami/Basel, anche The Black Hole Mirror, di Atelier Van Asseldonk, per la galleria francese Scene Ouverte. Questo nuovo pezzo, commissionato appositamente per la fiera, ha richiesto più di sette mesi per la realizzazione, ed è formato da oltre 600 singoli pezzi di specchio che catturano e riflettono la luce in modi diversi.

design-miami-basel-2021.jpg
The Black Hole Mirror, di Atelier Van Asseldonk, per la galleria francese Scene Ouverte

A Etage Projects, saranno presentate nuove opere selezionate di designer contemporanei, tra cui FOS e Sabine Marcelis. La galleria porterà anche nuovi lavori di bahraini-danish, il collettivo di design fondato in Bahrain nel 2016 dagli architetti Batool Alshaikh, Maitham Almubarak e Christian Vennerstrøm Jensen.

Design at Large e Curio, il design contemporaneo a Design Miami/Basel

Oltre al programma di gallerie, Design Miami/Basel presenta Curio, la piattaforma espositiva che invita designer, architetti, curatori e galleristi a presentare interi ambienti in cui oggetti, arredi e texture contestualizzano i racconti di design. Curio, con le sue 14 gallerie, rappresenta una sorta di istantanea del design di oggi, che si alterna alle gallerie.
Il programma di Design Miami/Basel 2021 comprende diversi talk, che si potranno seguire anche in streaming.

Scopri anche Nomad St. Moritz, la rassegna di arte-design da collezione

UDM x Rö, gli arredi della Collectors’ Lounge

Per la prima volta, i collezionisti di design che visitano Design Miami/Basel potranno acquistare anche on line, direttamente su DM/BX, il negozio on line lanciato di recente, dove è possibile acquistare pezzi unici, design in edizione limitata e nuovi lavori, di designer affermati ed emergenti. DM/BX offre una visione fresca e più accessibile del design da collezione, per le nuove generazioni. DM/BX avrà uno stand, dove ci saranno lavori di Laura Sattin, Diego Faivre e XTANT, tra gli altri. La tecnologia, però, aiuterà gli acquisiti, con tour virtuali della fiera, a cura di Matterport.

Alcuni pezzi sul negozio DM/BX, il negozio on line di Design Miami

Rivedi Design Miami /Basel 2019