Con la ricostruzione di Casa Lana, la Triennale inaugura la Sala Sottsass, uno spazio permanente dedicato al grande Maestro

Dal 3 dicembre 2021, la Triennale di Milano inaugura Sala Sottsass, al primo piano del Palazzo dell’Arte. Nella Sala Sottsass trova posto un allestimento permanente che ricostruisce l’interno di un appartamento, Casa Lana. La residenza è un progetto di Ettore Sottsass a Milano, della metà degli anni Sessanta; da oggi è accessibile al pubblico grazie alla donazione di Barbara Radice. Una serie di donazioni costituirà il nucleo di un importante fondo dell’architetto Ettore Sottsass jr, all’interno della collezione permanente di Triennale Milano. Inoltre, intorno all’allestimento permanente di Casa Lana sono previste mostre ed eventi che mettono in luce diversi aspetti del lavoro e del pensiero del maestro.

Triennale Ettore Sottsass.jpg
Casa Lana, Sala Sottsass, Triennale di Milano. Foto: Gianluca di Ioia, courtesy Triennale

La ricostruzione di Casa Lana alla Triennale è il nucleo centrale dell’appartamento originario, esattamente com’era stato progettato da Ettore Sottsass nel 1968. Sottsass, infatti, a proposito del progetto, spiegava: “L’idea base è che al centro della stanza c’è una costruzione di legno (come fosse una casetta dentro la stanza o un’altra stanza dentro la stanza), che fa da soggiorno. Tutt’intorno, sui quattro lati, le zone rimaste sono organizzate per servire alle varie operazioni particolari.” In questo modo, si otteneva il doppio vantaggio di risparmiare lo spazio dei corridoi, e il soggiorno diventava una sorta di “piazzetta”, da cui si vedeva l’ingresso, ma con angoli “riparati”, come i divani in nicchie, perfette per la lettura.

Scopri il Museo del Design alla Triennale di Milano

Triennale Ettore Sottsass.jpg
Casa Lana, Sala Sottsass, Triennale di Milano. Foto: Gianluca di Ioia, courtesy Triennale

Un ciclo di mostre dedicate a Ettore Sottsass

L’allestimento della Sala e la sua ricostruzione filologica derivano da un approfondito studio dell’archivio e del laboratorio di restauro di Triennale Milano. A questo lavoro hanno partecipato, tra gli altri, Luca Cipelletti, che ne ha curato l’allestimento nello spazio centrale al primo piano, e Christoph Radl, che ha seguito l’art direction del progetto. Per l’occasione si inaugura anche, sempre in Sala Sottsass, un ciclo di mostre, a cura di Marco Sammicheli, con progetto di allestimento e grafica di Christoph Radl.

Triennale Ettore Sottsass.jpg
Casa Lana, Sala Sottsass, Triennale di Milano. Foto: Gianluca di Ioia, courtesy Triennale

La prima mostra Ettore Sottsass. Struttura e colore, riprende il titolo di un articolo di Sottsass del 1954. Opere pittoriche, disegni, fotografie e oggetti mettono in evidenza la sua particolare attenzione alla relazione tra l’uomo, le sue necessità, i suoi riti e lo spazio abitato.

Casa Lana, Sala Sottsass, Triennale di Milano. Foto: Gianluca di Ioia, courtesy Triennale

Il secondo appuntamento Ettore Sottsass. Il calcolo, da maggio a novembre 2022, affronterà il rapporto tra grande numero e tecnologia, e la sua collaborazione con Olivetti.

Il terzo, da dicembre 2022 ad aprile 2023, darà spazio al potere narrativo e letterario dell’opera di Sottsass e avrà come titolo Ettore Sottsass. La parola.

Allestimento permanente di Casa Lana
Riallestimento: Luca Cipelletti
Art direction: Christoph Radl
Dal 3 dicembre 2021
Prima mostra in programma:
Ettore Sottsass. Struttura e colore
3 dicembre 2021 – 13 marzo 2022
A cura di: Marco Sammicheli
Progetto di allestimento e grafica: Christoph Radl

Ingresso libero
Orari di Triennale Milano: martedì – domenica
11.00 – 20.00 (ultimo ingresso alle 19.00)