Dal 24 al 28 marzo 2022 torna a Parigi Maison&Objet, la fiera dedicata a casa e decor

Da 25 anni, Maison&Objet, organizzato da SAFI, riunisce nei padiglioni di Paris Nord Villepinte il design internazionale, l’home decor e il lifestyle internazionale dell’arredamento. Il segno distintivo della rassegna è nella capacità unica di creare networking business, sia durante le fiere sia attraverso la sua piattaforma digitale; Maison&Objet, inoltre, da 25 anni è un punto di riferimento per i trend nell’arredamento e nell’home décor.

Scopri Maison&Objet 2020

maison-objet-2021.jpg
Serax, a Maison&Objet in the City

Attraverso le due fiere annuali, in gennaio e in settembre, e la Paris Design Week, un evento pubblico che si tiene in settembre e riunisce l’energia creativa di designer e brand, Maison&Objet è dunque una piattaforma per l’intero settore dell’interior design. Maison & Objet, inoltre, è anche digitale. Presentata nel 2016, Maison&Objet and More, o MOM, permette a compratori e brand di continuare le loro trattative commerciali tutto l’anno, di lanciare collezioni e creare networking, indipendentemente dagli incontri fisici.

Scopri l’edizione 2019 di Maison&Objet 

maison-objet-2021.jpg
Poltrona Gray, di Paola Navone per Gervasoni

Nel tempo, Maison&Objet ha messo a punto anche un canale, per offrire ai professionisti del settore info sempre aggiornate sui trend. Maison&Objet è un canale web che trasmette ogni mese contenuti esclusivi, con insight sulle tendenze del mercato. Un aiuto prezioso per architetti, interior designer e industrial designer.

Scopri ufficio e home office a Maison&Objet, settembre 2019

Cosa vedremo a Maison&Objet 2022

L’edizione di gennaio 2022, dunque, comprende la sezione Signature, nel padiglione 7, che riunisce i brand e i designer più creativi del settore. Quest’area, che completa l’unicità sempre apprezzata del settore Craft, métiers d’art nel padiglione 5A, ospiterà una serie di eventi straordinari. The Invisible Collection, è una collezione di oggetti creati sia da designer affermati sia da giovani talenti; in comune, questi protagonisti hanno una nuova visione del lusso. Nell’allestimento a cura di Emilie Bonaventure, saranno in mostra mobili e oggetti di artigianato superiore, future icone del design internazionale.

maison-objet-2021.jpg
Hopebird, di Jaime Hayon

Il collettivo internazionale teamLab torna a Maison&Objet Parigi per presentare Autonomous Resonating Microcosms of Life – Solidified Light Color, una nuova installazione immersiva, dove la natura si fonde con il mondo digitale.

teamLab, Resonating Microcosms of Life – Solidified Light Color, foto teamLab, courtesy Pace Gallery

A Maison&Objet, per la prima volta, su iniziativa di The French Furniture Export Group (Ameublement Français), le migliori aziende francesi di arredamento e interior design esporranno insieme, per mettere in evidenza l’unicità dello stile francese.
Novità dell’edizione di marzo 2022 è Maison&Objet In the City, un itinerario attraverso i migliori showroom parigini di arredamento e interior designer, che si tiene in concomitanza con la fiera.

Serax, a Maison&Objet in the City

Infine, per celebrare il ritorno al commercio internazionale, dopo la lunga sosta forzata, Maison&Objet ha scelto il Giappone come Paese di riferimento per i Rising Talent Awards 2021. Il design giapponese ha sempre occupato un posto speciale, nella rassegna francese, fin dalla prima edizione dei Rising Talent Awards dedicati al Giappone, nel 2011. Nel 2022, i Rising Talent Awards promuovono le autoproduzioni, con i Rising Talent Awards Craft. I designer, quindi, presentano pezzi unici o piccole serie, creati direttamente dai designer, oggetti di grande valore, che durano nel tempo. Con quest’iniziativa, SAFI e Ateliers d’Art de France promuovono qualità e unicità dei mestieri d’arte.

Scopri i Rising Talents dalla Cina, a Maison&Objet 2019

Inflatable Leather, di Ronald Smits