Un nuovo concept per lo showroom di via Durini e un’installazione artistica per Natuzzi, al Fuorisalone 2022

In occasione del Fuorisalone 2022, Natuzzi Italia presenta lo show-room di via Durini totalmente rinnovato dallo studio di Fabio Novembre e, sempre in via Durini, a Palazzo Durini Caproni di Taliedo, l’installazione Germogli, dell’artista-designer Marcantonio.

natuzzi-fuorisalone-2022.jpg
Pasquale Junior Natuzzi e Fabio Novembre

Il nuovo concept del flagship store milanese

Per progettare il nuovo retail concept dei negozi Natuzzi, Fabio Novembre si è ispirato alla Puglia, la loro regione di origine. Anche Fabio Novembre è di origine pugliese, infatti, come la famiglia Natuzzi, e la sua cultura si rispecchia nel progetto architettonico. Per questo, ha immaginato uno spazio che interpretasse i valori di ospitalità, calore, bellezza mediterranea, tipici della Puglia.

Cuore del progetto è l’area centrale, una piazza ideale circondata da luci che ricordano le luminarie tipiche della cultura pugliese; la piazza è definita da una serie di archi, che richiamano le tradizionali architetture della regione. Lo spazio accoglie anche una lounge multifunzionale, per gli incontri con i clienti e per l’esperienza virtuale in 3D. Intorno alla “piazza”, si sviluppano diversi ambienti, non separati ma collegati in modo fluido. I set – quattro dedicati alla zona living e tre alle proposte di total living – evocano gli elementi tipici dei paesaggi pugliesi, le masserie, gli ulivi, la luce calda sul mare. I materiali e le scelte cromatiche completano l’architettura che, in tutti i suoi dettagli, richiama le atmosfere avvolgenti e rilassate del Mediterraneo.

Higlights al Fuorisalone 2022

natuzzi-fuorisalone-2022.jpg

L’installazione Germogli

Per celebrare il concept Second Life, Natuzzi Italia ha affidato all’artista e designer Marcantonio un’installazione evocativa nel cortile di Palazzo Durini Caproni di Taliedo, il palazzo dove ha sede lo showroom di via Durini. Con l’installazione di Marcantonio, il cortile si trasforma in un mondo da fiaba, in cui, dal pavimento, o meglio, dalla terra, spuntano giganteschi germogli di ulivo. Caratterizzati da una superficie dorata specchiante, i giganteschi germogli, alti circa 4 metri, riflettono la luce del sole. Così imitano, da un lato la natura, e dall’altro le decorazioni classiche e rinascimentali, in cui elementi vegetali evocano la vita e la rinascita. Germogli punta i riflettori sul problema della xylella, il batterio che mette a rischio la vita degli ulivi.

natuzzi-fuorisalone-2022.jpg