Anche il design in Asia riparte dopo la pandemia, a MIFF 2022

A Kuala Lumpur, la fiera malese MIFF – Malaysian International Furniture Fair è stata la prima a ripartire dopo la pandemia. Nonostante la fiera si sia tenuta solo due mesi dopo la riapertura al turismo internazionale, MIFF 2022 ha registrato oltre 10 mila visitatori, provenienti da 94 Paesi e Regioni. Vivace l’affluenza dall’India, che quest’anno, data l’assenza forzata ancora persistente di alcune aree, era una delle delegazioni più rappresentative. Interessante e ampia anche la delegazione italiana, che ha visto la presenza di alcuni degli studi più noti di architettura.

design malaysia 2022
Alcuni prodotti di The Craftsmanty, rivenditore/produttore di arredamento contemporaneo a Kuala Lumpur

Karen Goi, Direttore Generale di MIFF, ha espresso grande soddisfazione per il risultato, sia per l’affluenza di pubblico, sia la qualità dei prodotti in esposizione. Infatti, nonostante la situazione, la fiera ha visto la partecipazione di 200 espositori circa, che arrivavano da 11 Paesi e aree regionali.

design malaysia 2022
The Greenery, installazione nell’ambito della mostra Millennials@Design – xOrdinary, organizzata da Artisan a MIFF 2022

Design e sostenibilità nell’arredamento malese

Particolarmente vivace, è sempre la sezione dedicata ai designer emergenti della Malaysia, che nel 2022 ha visto come sempre la partecipazione di TANGGAM Design Centre, il centro ricerche sul design di MTIB – Malaysian Timber Industry Board. Accanto a TANGGAM, e nonostante la pandemia, vi è stato spazio anche per MIFF Furniture Design Competition; il concorso che premia i prodotti dei giovani talenti, malesi e non, ha portato a compimento l’edizione 2021. E infine, la vetrina  che ha visto la partecipazione di alcuni dei brand emergenti nel panorama malese dell’arredo di design.

Leggi l’intervista ad Andrea Brugnera, sul design italiano in Malaysia

design malaysia 2022
I giovani designer vincitori del concorso Furniture Design Competition 2022

Tra questi brand emergenti, spiccano alcuni prodotti che hanno un occhio di riguardo per la ricerca sui materiali e sulla sostenibilità. Flatpak, per esempio, è un’azienda che ha recuperato le antiche tecniche malesi di incastro e di falegnameria, per fare arredi contemporanei, progettati e costruiti con metodi e strumenti contemporanei.

Come dice il nome, tutti i prodotti sono assemblati solo con incastri successivi, che permettono di costruire arredi modulari in legno, totalmente disassemblabili a fine vita. Il metodo di incastro permette di realizzare arredi in legno su misura, che si spediscono in pacchi piatti. La modularità e il progetto digitale consentono di realizzare infiniti progetti, tutti con la stessa tecnica tradizionale malese, adattata alle tecnologie contemporanee.

Dettaglio della parete attrezzata Peggy, di Flatpak

Basicology, invece, brand emergente fondato da giovani designer, propone arredi contemporanei prodotti in Malaysia, imbottiti e mobili in legno, rispettosi dell’ambiente e diretti a un pubblico giovane ed esigente. Infine, The Craftsmanty, è un rivenditore di Kuala Lumpur specializzato in arredo moderno internazionale di alta gamma, che accosta a prodotti progettati  e realizzati in Malaysia.

Un divano di Basicology

La prossima edizione di MIFF si tiene a Kuala Lumpur, dal 1° al 4 marzo 2023, nelle date regolari e nelle due sedi abituali, Malaysia International Trade and Exhibition Centre (MITEC) e World Trade Centre Kuala Lumpur (WTCKL).